Ora Legale 2015 scatta il 29 marzo

L’evento Ora legale 2015 inizia domenica 29 marzo e termina domenica 25 ottobre. Un evento che porterà milioni di persone per stare al passo coi tempi (è proprio il caso di dirlo) a spostare le lancette fra la notte di sabato e domenica e più precisamente, alle ore 02:00 di domenica 30 marzo 2015 dovranno spostare le lancette del proprio orologio (o modificare l’ora per quelli a cifre) un’ora avanti. È un’operazione semplicissima da fare ma destinata a cambiare le abitudini delle persone per diversi mesi, fino a quando domenica 25 ottobre 2015 alle 03:00 bisognerà spostare l’orologio questa volta indietro di un’ora per adeguarsi all’ora solare. Da quando è stata introdotta l’ora legale ci si è sempre domandati quali effetti tale cambiamento avrebbe potuto produrre sull’uomo, ma la risposta non è mai stata facile. Vero è che l’ora solare è stata per secoli la regola non esistendo quella legale. Quest’ultima è stata introdotta in Italia nel 1916 per restare in uso fino al 1920 per poi a più riprese fra il 1940 e 1948 essere abolita e ripristinata. Dal 1965, in Italia adottata con legge, l’ora legale durante l’anno si alterna con l’ora solare anche se il periodo di vigore ha subito nel corso degli anni dei cambiamenti.
ORA LEGALE NEL MONDO – Non tutti i paesi del mondo però adottano l’ora legale (quindi mantengono sempre l’ora solare) anche se si tratta pochi. Fra i paesi che non l’hanno adottato si conta il Giappone, al quale le truppe di occupazione americane dopo la seconda guerra mondiale tentarono di far introdurre l’ora legale appunto, ma essa fu abolita abbastanza presto avendo la decisione incontrato la forte contrarietà dei contadini giapponesi.
Anche il Ministero dell’Educazione (si chiama così il Ministero dell’Istruzione nipponico) è contrario all’ora legale in quanto sostiene che un’ora di sole in più pregiudichi l’impegno degli studenti. Abbiamo citato il caso del Giappone perché qualche anno fa “l’associazione nazionale scientifica del sonno” del paese nipponico ha condotto una ricerca che dimostrerebbe i rischi di insonnia determinati dall’introduzione dell’ora legale, considerata quest’ultima come “un attentato alla salute psicofisica della popolazione”.

O

Posted in Notizie

Comincia la gazzarra per un posto in Champions

Se oramai gli uomini di Allegri hanno spiccato il volo verso un trionfo che cominciava ad essere scritto da quando la Roma ha iniziato a non saper più vincere, con ben otto pareggi nelle ultime dieci giornate, lo è ancor più chiaro dall’ultima domenica di campionato, ove la Juventus ha battuto pure il Genoa, l’unica formazione che fino a questo punto aveva impedito ai bianconeri di conquistare punti. Visto il volo juventino, ha preso inizio la corsa sfrenata e spietata per la seconda piazza e per quelle successive, sino alla posizione numero sei , che garantirebbero la qualificazione in Cl e nell’altra competizione europea minore, l’ex coppa Uefa, ora Europa League. Dietro la Juventus figura la Roma, con 53 punti, e reduce da un’affermazione positiva col Cesena, immischiato nella lotta per la salvezza, che porta il marchio di “capitan futuro ” De Rossi, il cui gol tiene ancora a distanza la più seria ed agguerrita concorrente, per adesso, al secondo posto, ossia la Lazio dei travolgenti F.Anderson e Candreva, mattatori nella serata, che vedeva la squadra del Presidente Lotito contrapposta agli uomini di Mandorlini, i quali poco hanno da chiedere a questa competizione, vista la quasi ormai matematica permanenza nella massima serie. Continua a stentare, invece, il Napoli del furioso Benitez, che a causa di un arbitraggio non esattamente all’altezza, commette un altro mezzo passo falso, andando a pareggiare tra le mura amiche per uno ad uno, contro un Atalanta, che viste le sconfitte di Cesena e Cagliari, dirette concorrenti nella corsa salvezza, può considerarsi soddisfatta e scacciare qualche cattivo pensiero che coglie i tifosi orobici da un po’ di tempo.
Come può ritenersi soddisfatta, pur sempre a metà, la Fiorentina, uscita imbattuta dalla sfida contro l’Udinese, in trasferta, in ragione del fatto che i gigliati provenivano da una lunga striscia di partite, di elevato tasso di difficoltà, ma considerato che a pochi minuti dal termine, gli uomini di Montella erano in vantaggio, avendo compiuto una rimonta, essendo sotto di una rete , probabilmente era lecito attendersi uno sforzo maggiore.
Non delude quasi mai quest’anno le aspettative, la squadra blucerchiata del bizzarro ed estroso patron Ferrero, uscita vincente dalla sfida con l’Inter del mancante Mancini. Mancante non perché assente alla gara, ma perché i nerazzurri sotto la sua gestione partita oramai dal mese di Novembre, non hanno mai seriamente dato segni di un vero decollo , pur avendo cambiato il modulo, che l’Inter adottava da un paio d’anni con la guida di mister Mazzarri, e pur essendo state esaudite le richieste fatte dall’allenatore , in sede di calciomercato invernale, con le acquisizioni di calciatori importanti, quali Shaquiri, Brozovic, Podolski e Santon. Per concludere, vince, ma non convince, come si dice in genere in siffatte occasioni, il Milan del superstite Inzaghi, poiché ancora molti sono i motivi di dubbio, pur dopo la vittoriosa partita col Cagliari, che si annidano sulla squadra rossonera, con poche idee e tante disattenzioni generali. Mentre per contenuti tecnico-tattici, non si può affatto negare anche una mera e semplice citazione del match, tra Empoli e Sassuolo, che con tanto spettacolo ed intensità hanno omaggiato il curioso pubblico presente, davanti al teleschermo ed allo stadio “Castellani”. Ora la pausa per la Nazionale azzurra. – Roberto Totino

Posted in Calcio

Soverato – inaugurato il centro d’ascolto del PD

SOVERATO (CZ) – È stato inaugurato alla presenza del Sen. Vannino Chiti l’Auditorium soveratese del Partito Democratico, un efficace centro di ascolto e confronto in grado di raccogliere le migliori anime del centrosinistra cittadino in vista delle prossime elezioni amministrative. Al tavolo dei relatori il portavoce del Pd soveratese, Fabio Guarna che ha coordinato gli interventi. A dare i saluti è stato il segretario cittadino del Pd Francesco Severino e il coordinatore provinciale Pd Michele Drosi. All’evento ha partecipato fra gli altri anche Arturo Bova, componente del consiglio regionale e Silvia Vono che ha ringraziato il senatore Chiti del suo passaggio a Soverato a nome di tutta la cittadinanza omaggiandolo con un volume sulla storia di Soverato “con l’augurio che la storia della città e dei suoi uomini possano suscitare in lui l’entusiasmo di tornare presto a visitarci”. Per vedere alcune foto dell’iniziativa cliccare qui

un flash dell'iniziativa

un flash dell’iniziativa

Posted in Soverato

Eclissi di sole 20 marzo 2015: orari e diretta streaming

ECLISSI DI SOLE 20 MARZO 2015 – Si dice eclissi come ci insegna l’Accademia della Crusca attraverso la sua lessicografia in rete che spiega trattasi “dell’oscurazione propriamente del sole, o della luna e anche d’altri corpi celesti, o simili”. Si tratta di uno spettacolo visto dalla terra, meraviglioso e abbastanza raro. Il 2015 in Italia dopo l’ultima del 2011, presenta un’eclissi di Sole, ovvero la Luna nasconderà in alcuni punti d’osservazione in parte il disco solare (eclissi parziale) e in altri completamente (eclissi totale). Il fenomeno sarà osservabile anche nel continente Europeo, soprattutto nella parte settentrionale dove l’oscuramento spostandosi più a nord sarà progressivamente maggiore, fino in alcuni casi ad essere totale. Il fenomeno è previsto per la mattina di venerdì 20 marzo 2015 con conclusione (ora italiana) intorno alle 11,45 con un orario d’inizio che varia leggermente in base al luogo dal quale si intende osservarla. In Sardegna inizia in provincia di Cagliari alle 9:16, quindi a Roma alle 9:23, Milano alle 9:24, a Napoli 09:25 e in Puglia intorno alle 09:30. La copertura dell’eclissi varia anche in base al punto di osservazione, al nord in Valle d’Aosta sarà coperto circa il 67% del sole mentre in Sicilia (provincia di Siracusa) si fermerà vicino al 40% circa. In diverse parti d’Italia molti si stanno organizzando per seguire il fenomeno ed al riguardo giova avvertire tutti gli appassionati che intendono osservare il sole che è necessario munirsi di apposite protezioni altrimenti si rischiano danni seri alla retina. Per quanto riguarda Soverato, in Calabria in provincia di Catanzaro, l’inizio dell’eclissi è alle 09:26 con raggiungimento del suo massimo alle 10:32 e la conclusione alle 11:41 e un oscuramento pari al 41% circa. In Italia dunque l’eclissi di sole sarà parziale mentre in Islanda sarà vicina al 100% per essere totale in alcuni punti non localizzati sulla terraferma. L’effetto dell’eclissi totale che non si verificherà in Italia poiché sarà eclissi parziale, consiste in un improvviso venire meno della luce del sole, ovvero nello scendere di colpo della notte in pieno giorno. Se il meteo non dovesse essere favorevole o in caso di impossibilità a trovarsi nel posto giusto è possibile seguire l’evento in diretta streaming, con il Virtual Telescope (link) – Fabio Guarna

Eclissi parziale di sole  - foto scattata dalla spiaggia di Soverato alle ore 05:30 del 31 maggio 2003

Eclissi parziale di sole – foto scattata dalla spiaggia di Soverato
alle ore 05:30 del 31 maggio 2003

Posted in Notizie

Soverato, iniziativa ANPI: Partigiane nella resistenza

SOVERATO – In una nota diffusa agli organi di stampa il Presidente della sezione ANPI di Soverato, Fausto Pettinato invita la cittadinanza a partecipare all’iniziativa prevista per venerdì 20 marzo 2015 in cui ci sarà la giornata teatrale (promossa dalla sezione ANPI di Soverato e in collaborazione con la CGIL e la Biblioteca delle Donne) dedicata alle “Partigiane nella Resistenza”, con testi liberamente tratte dai libri: “Io sono l’ultimo”; “Libere sempre” di Marisa Ombra e “Chicchi, la ragazza della mimosa”.Gli spettacoli previsti sono: alle ore 9 primo spettacolo per le terze classi della Scuola Media “U. Foscolo”; alle ore 11 secondo spettacolo per rappresentanze di altri Istituti; alle ore 20,30 spettacolo serale.

Stampa

Posted in Soverato

Esiste il campionato solo delle seconde

Al termine della ventisettesima giornata di serie A, se non per evenienze paranormali e fuori da ogni logica, si può affermare che lo scudetto 2014/15 dovrebbe essere assegnato per la quarta volta di fila alla squadra bianconera di mister Allegri, mentre tutto, dietro, per ogni singola posizione, dev’essere completamente deciso.
Il tutto perché, la Roma è a ben 14 lunghezze dalla Juventus, e con la battuta d’arresto di lunedì per mano della Sampdoria, l’ultima di una lunghissima serie, cominciata ormai da quando la formazione giallorossa si trovava ad un sol punto di distacco dalla Juventus, nella data poi neppure troppo lontana del sei Gennaio, giorno della Befana, che in dono, nella calza, agli uomini di Garcia ha portato una flessione sempre crescente, oggi la costringe a contare sul misero gruzzoletto del vantaggio di un punto, sulla irrefrenabile Lazio, la quale, contro il Torino, ha raggiunto quota cinque vittorie consecutive. E’ Felipe Anderson, l’uomo simbolo, quello più in vista della squadra biancoceleste, a guidare i ragazzi di Pioli in una scalata, partita a fari spenti e dalle retrovie, la quale ora segna quota 49 punti, e che vuol dire terzo posto e momentaneo accesso alla gara preliminare di Cl, con alle spalle il Napoli, la Fiorentina e la Sampdoria; la prima con 46 punti in cascina, mentre le altre due con 45 punti. Da segnalare, altresì, nella ottava giornata di ritorno, la ricomparsa sulla panchina del Cagliari, del boemo Zeman, che tanto ha fatto negli animi dei suoi uomini, tanto vogliosi e determinati nella gara di sabato scorso contro l’Empoli, ma al tempo stesso tanto sventurati, giacché i toscani, nonostante una prestazione ben al di sotto dei consueti parametri, sono riusciti a raggiungere un importantissimo pari al minuto 93, poco prima del fischio finale. Mi sia permesso, infine, di rimarcare la diligenza ed il senso del dovere e del rispetto, mostrato verso l’intero mondo calcistico, da parte degli uomini di Donadoni, che sebbene si trovino nell’occhio del ciclone per vicissitudini di natura tutt’altro che calcistica, entra in campo con assoluto ed ineffabile impegno, onorando il nostro campionato ed ottenendo un pareggio casalingo con l’Atalanta. Un risultato che poco incide per le sorti dei ducali, ma che quantomeno mette a tacere, qualora ve ne fosse ancora bisogno, quelle inaccettabili voci di una serie A paurosamente falsata, da un Parma inspiegabilmente fallito. Roberto Totino

Posted in Calcio

Soverato: 21 marzo convegno all’Itc su “Riforme Costituzionali”

SOVERATO – Sabato 21 marzo 2015 alle ore 10,00 presso la Sala Convegni dell’Istituto Tecnico Commerciale A. Calabretta di Soverato si terrà un convegno, promosso dall’Osservatorio Falcone-Borsellino-Scopelliti in sinergia con la scuola Soveratese sul tema delle Riforme Constituzionali. Il programma prevede i saluti del Prof. Gilio Demasi, Dirigente Scolastico e di Carlo Mellea, Presidente dell’Osservatorio; relaziona la Prof.ssa Rossella La Rosa, docente di materie giuridiche e interverrà il Prof. Giancarlo Costabile, docente Unical; dopo il dibattito con gli studenti ci saranno le conclusioni del Sen. Vannino Chiti, XIV Commissione Permanente Politiche dell’Unione Europea.

Posted in Soverato

Masterchef 4 : innamorati cotti o quasi

E chi l’avrebbe detto che Rita, badolatese, occhi verdi, carina, studentessa in giurisprudenza a Bologna, poi insegnante ed avvocato, si sarebbe presa una cotta (è proprio il caso di dirlo) per il re dei fornelli? Il suo cuore non ha scelto il principe del foro o un collega insegnante o altro ancora come forse si sarebbe potuto immaginare e come si chiedono i suoi amici una volta conosciuta la storia sul gruppo di WhatsApp a cui è iscritta, ma niente poco di meno che il campione di Masterchef 4. Vero è però che la sua avventura, meglio chiamarla sin d’ora disavventura, pur essendo una classica storia a tre (lui, lei e l’altra) è finita sui giornali nazionali, perché la privacy ha dovuto cedere il passo alla notorietà conquistata dal personaggio che davanti ai teleschermi si era guadagnato le simpatie del pubblico per quella sua aria di bravo ragazzo che difficilmente avrebbe fatto pensare a lui come protagonista di un intreccio di storie rimbalzato sulle pagine dei maggiori quotidiani nazionali. Una storia a tre confermata dall’intervista rilasciata su Affaritaliani (link) da Rita. A quest’ultima a cui il re dei fornelli del 2015 aveva annunciato con un sms la vittoria a Masterchef 4, resta solo la consolazione di essere stata la prima (fra le prime?) a saperlo, all’altra invece di condividere con il campione la gioia dell’incoronazione insieme a quella più grande di averlo reso padre. Per leggere la storia basta fare un clic su Google digitando le seguenti parole chiavi di ricerca “masterchef 2015 rita“.

Fabio Guarna

Posted in Notizie

Soverato, Pd PoliticaD’Arte: streaming su Telejonio – link video dell'intera iniziativa sul sito dell'emittente calabrese

SOVERATO – Straordinaria affluenza di pubblico alla kermesse PoliticaD’arte del partito democratico di Soverato svoltasi domenica 8 marzo a Palazzo di Città. L’iniziativa – si legge in una nota – che è stata ripresa integralmente dall’emittente Telejonio e che è disponibile in streaming sul sito della tv calabrese (link – clicca qui per seguire) ha registrato interventi concreti e interessanti hanno caratterizzato l’incontro che ha visto la presenza di molti cittadini e dei maggiori esponenti della politica soveratese. Nella Sala Consiliare, gremita come mai e con tanta gente in piedi dentro ma anche fuori nell’antistante corridoio, ha aperto i lavori la giornalista Rossella Galati e a seguire i saluti di Irma Petrella, storica rappresentante del partito. Il Segretario del Circolo, Francesco Severino, ha illustrato i punti da cui partire per dar vita ad un vero programma di risanamento della città e l’importanza del ruolo dei consiglieri e della squadra tutta, soprattutto della figura del candidato a sindaco che dev’essere dotata di distinto rigore morale, non perdendo l’occasione di omaggiare tutte le donne con la mimosa proprio a significare la forza delle donne e la nuova primavera per Soverato con i fiori giallo paglierino che hanno smorzato il grigiore della giornata particolarmente uggiosa. Fabio Guarna, portavoce ufficiale del PD, enunciando i versi di una poetessa di origine mediorientale ha paragonato Soverato ad una donna consumata dalla sofferenza ma brillante e piena di vitalità, auspicandone così un’imminente ripresa. Ha continuato parlando del senso democratico e della grande apertura del partito che pur non rinunciando mai alla propria identità, è riuscito in un’opera di coalizione impensabile riunendo al tavolo democratico associazioni, movimento e persone che hanno a cuore solo il bene della città e pronte a dare un contributo senza velleità particolari di candidature. E’ seguito l’intervento emozionato e coinvolgente di Silvia Vono che, dopo aver introdotto il discorso spiegando la motivazione del titolo dato alla manifestazione PolticaD’arte, non solo per mettere in evidenza la sigla PD, ma soprattutto per differenziare la politica di mestiere dalla vera arte della politica così com’era nell’antica Roma dove solo i nobili potevano ambire alla carica di senatore in quanto carica intesa come puro servizio a favore del popolo, senza ambizioni lucrative particolari e, come succede oggi, in alcuni casi addirittura immorali. E’ stato citato il grande giurista costituzionalista Pietro Calamandrei per rappresentare l’indifferenza della gente d fronte alla politica chiamando direttamente ad una riflessione i presenti sulla necessità di intervenire e lavorare insieme e compatti per risolvere la gravità della situazione soveratese. La Vono ha anche fatto un piccolo accenno alla sua breve ma intensa attività amministrativa dichiarando di avere costantemente a cuore la città e di voler proseguire nell’impegno nei confronti dei cittadini muovendosi a tutto campo per continuare il servizio intrapreso. Michele Drosi, vicesegretario provinciale ha chiarito la posizione del partito riguardo la linea da seguire e alle cd. anomalie politiche da condannare. Ha chiuso i lavori il Presidente della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno che, come Severino e Drosi avevano già anticipato, ha auspicato, dopo aver fatto gli auguri alle donne, una maggiore presenza femminile per le prossime amministrative della città magari anche con la possibilità della candidatura di un sindaco donna. Bruno si è soffermato sull’importanza della città di Soverato che necessariamente dev’essere risollevata e per cui il PD provinciale si impegnerà alfine di migliorare l’immagine di tutta la provincia. E’ intervenuto anche il consigliere regionale Artuto Bova che in quanto esponente del Partito Democratico ha condiviso quanto ascoltato dai relatori in merito alla linea del partito e ha rivolto gli auguri alle donne richiamando le parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La kermesse si è conclusa tra gli applausi del pubblico intervenuto e con l’appuntamento a prossimi e ravvicinati incontri di dialogo con i cittadini.

kermesse pd 8 marzo

Posted in Soverato

La Roma inciampa ancora, le milanesi si fanno desiderare

La Roma non sa ormai più vincere. Invero, l’ultima gara dalla quale e’ uscita con bottino pieno e’ risalente a circa un mese fa, poi innumerevoli pareggi e qualche sconfitta disseminata qua e la’.
Ieri ancora il segno x, accompagna la domenica dei ragazzi di Garcia e dei suoi supporters; dato pero’ più allarmante e’ sicuramente la rassegnazione che contraddistingueva il mister ex Lilla dopo il match di ieri.
Un match arido, con una Roma spenta e un Chievo mai realmente in pericolo, tant’è che nostro malgrado, la partita verrà ricordata più per il gravissimo infortunio occorso a Mattiello, a cui vanno i nostri piu’ sinceri auguri, che per le performance s dei giallorossi. Il Napoli, però, nuovamente sprecone e sbadato, con le solite e rituali amnesie difensive, non approfitta dell’ennesimo passo falso giallorosso per insidiare la seconda piazza, poiché bloccata da un pari casalingo con l’Inter, la solita anch’essa pazza Inter, dopo esser stato avanti di ben due reti.
Non sono bastati allordunque, degli ispirati Hamsik e Higuain, perché appattati dal tandem argentino nerazzurro Palacio-Icardi, quest’ultimo capocannoniere in coabitazione con un altro argentino, questa volta bianconero, ossia Tevez, a quota 15 segnature. Berlusconi, invece, pare dopo l’ennesima prova abulica e stitica del suo ormai increspato Milan, volesse esonerare il malcapitato Inzaghi, pur non del tutto esente da colpe , e sostituirlo con un altro ex Milan, Brocchi, però a fermare tutto ci ha pensato il solidale Galliani, che ben sa che buona parte della scelta ricaduta sull’ex centravanti rossonero, oggi in panchina, si deve attribuire proprio a lui.
Infine in coda, tutti vanno a passo lento, con l’Atalanta del nuovo mister, Edy Reja, che contro un Parma tornato a calcare i campi di calcio, dopo aver calcato luoghi piu ‘ delicati, non va comunque oltre il pareggio e pertanto il Cesena ed il Cagliari, con venti punti in saccoccia, possono ancora non issare bandiera bianca.ROBERTO TOTINO.

Posted in Calcio