Home / Locale / Calabria / Soverato / Scoppia il caso Pecci a Soverato

Scoppia il caso Pecci a Soverato

SOVERATO – Scoppia a Soverato il caso Pecci. L’opinion-maker di Soverato 1 tv è stato tirato in ballo recentemente durante una diretta tv con il sindaco di Soverato. In quell’occasione il conduttore della trasmissione, durante una telefonata dai toni piuttosto critici nei confronti dell’amministrazione di un consigliere comunale in forza al partito repubblicano ovvero Antonello Gagliardi, aveva fatto notare come la sua tv locale si sia sempre mantenuta pluralista nell’informare i cittadini. Si trattava di un modo per replicare alle accuse che in passato Gagliardi aveva rivolto a Soverato 1 da altra emittente tv locale (come lo stesso consigliere comunale in forza al PRI ha confermato durante la telefonata). Per l’esponente politico, Soverato 1 farebbe una informazione di supporto all’attuale amministrazione comunale di Soverato. A prova dell’imparzialità dell’emittente in questione, il conduttore gli ha ribattuto che il suo assunto era privo di fondamento. E aveva aggiunto che sempre, avendolo chiesto, avevano trovato spazio nell’emittente locale gli oppositori dell’attuale sindaco e persino, tra di essi, opinionisti portatori di indirizzi riconducibili al quartiere e, addirittura, al condominio di appartenenza. Quest’ultimo riferimento, come tutti hanno inteso, era ad Adriano Pecci e appariva sicuramente ingeneroso e limitativo posto che sempre il Pecci si è studiato di collocare la sua posizione alternativa agli orientamenti di variante al piano regolatore dell’amministrazione comunale in un contesto di interessi generali attenti, insieme, alla realtà urbanistica del territorio cittadino e alla vivibilità non solo estetica dello stesso. Ed ora in città si attende con curiosità l’intervento settimanale di Pecci (in genere ogni giovedì ovvero ieri per chi legge) che certamente non mancherà di inserire nel suo discorso ironico e sapiente una nota di disappunto per l’uscita del conduttore (in questo senso è l’attesa degli ascoltatori). Sarà interessante – si parva licet componere magnis, ormai in tv, anche a livello nazionale non si fa altro – osservare le performances di un opinionista che polemizza oltre che coi suoi avversari, anche – forse soprattutto – con la televisione che lo ospita.

Fabio Guarna

Leave a Reply