Home / Locale / Calabria / Soverato / Restayling a Soverato. Dopo via Tubarisc si comincerà a parlare del Lungomare Europa storia della chiusura

Restayling a Soverato. Dopo via Tubarisc si comincerà a parlare del Lungomare Europa storia della chiusura

Vincenzo Guarna
Vincenzo Guarna

SOVERATO – Ha riscosso molto successo l’articolo del 1996 col quale Vincenzo Guarna in forma ironica e un poco surrealista ha descritto i lavori svolti all’epoca per l’arredamento urbano del Viale Aldo Moro identificato nell’articolo in questione come “Via Tubarisc” e con questo titolo rimasto nella coscienza collettiva dei soveratesi. Nella seconda parte dell’articolo l’autore sviluppa le sue considerazioni, un poco critiche e un poco laudative sui lavori che contemporaneamente all’arredo del Viale Aldo Moro hanno a suo tempo interessato, in gran parte trasformandolo, il contiguo lungomare Europa. Il restyling di Via Tubarisc, rientra in una più completa opera di valorizzazione di alcune aree della città come il sindaco Mancini ha più volte annunciato. In questo senso toccherà anche al lungomare Europa, definitivamente trasformato all’epoca della nascita di Via Tubarisc da Pedalando Volare in isola pedonale. Ora si parla di un prolungamento dell’isola pedonale creata dall’ex sindaco Gianni Calabretta sul lungomare, dall’attuale termine presso il salapadù sino al lido Don PedroTornando indietro nel tempo vediamo quanto in proposito l’autore ha osservato e prospettato. Tutte considerazioni che come nel caso di Tubarisc ravvivarono il dibattito cittadino come sta accadendo ancora oggi

Fabio Guarna  (Il Quotidiano della Calabria)

Lascia un commento

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi