Home / Gastronomia / A proposito del peperoncino di Soverato

A proposito del peperoncino di Soverato

Slow Food Convivium Soverato “362”-Via d. Vittoria 7 – 88068 Soverato
fiduciaria: Marisa Gigliotti: [email protected]

A proposito del “Peperoncino di Soverato”.

Vi comunichiamo che c’è una storia vera dietro la felice espressione con cui Franco Neri ha legato il nome di Soverato al peperoncino. Il peperoncino affonda le radici a Soverato e ne è testimonianza la tradizione della coltivazione e della conservazione fatta da sempre nelle case.
Il convivium Slow Food di Soverato ha promosso un concorso gastronomico “La cucina della tradizione Calabrese” che si tiene ogni anno il 13 Dicembre.
Nell’ambito dell’edizione 2002, sono stati esaminati da una giuria tecnica di tutto rispetto gli elaborati sulle Conserve salate provenienti da tutta la Calabria e tra questi ha vinto il piatto “Pipi sott’olio” di Soverato Superiore al quale è andato il trofeo firmato da Gerardo Sacco.
La circostanza merita una riflessione in quanto al di là del vincitore nella persona di Antonio Chiaravalloti, bisogna ricordare il lavoro paziente delle donne de “U chianu” di Soverato Superiore, che hanno curato la conserva, scegliendo i peperoncini tra quelli più piccanti, rossi, più belli e di taglio regolare, curandone la conservazione e la maturazione fino a presentarli in bella vista in un piatto che data la ricorrenza del Natale aveva la forma di una stella.
Il lavoro di valorizzazione della cucina della tradizione che sta portando avanti Slow Food a Soverato continua, sia con il concorso che sarà ripetuto anche quest’anno il 13 dicembre sia con lo stimolo nei confronti del comparto della ristorazione affinché vengano presentati i migliori piatti gastronomici per un rilancio della nostra cittadina nel settore turistico.
In occasione della venuta di Franco Neri, stiamo sensibilizzando i gestori dei Lidi e dei ristoranti a proporre nei loro piatti un uso più ” deciso del peperoncino”.
Vi comunichiamo che a partire da venerdì 18 giugno presso il Lido il Pirata, saranno presentate le degustazioni con gli abbinamenti di peperoncino in versioni originali ed attraenti.
Troverete sempre presso il Pirata, alcuni cartelli con le foto del concorso gastronomico Slow Food con “Il peperoncino di Soverato” per una serata piccante.

La fiduciaria Slow Food
Marisa Gigliotti

Leave a Reply