Home / Locale / Calabria / Soverato / Concorso in Accademia, le Fiamme Gialle fra gli studenti dell'ITC

Concorso in Accademia, le Fiamme Gialle fra gli studenti dell'ITC

Soverato – Le stellette sull’uniforme, un sogno per tanti giovani che potrebbe diventare realtà. Bisogna essere dotati di qualità, volontà, fermezza, preparazione e perché no, spirito di corpo.
Quindi il concorso per entrare in Accademia. Una volta superato questo comincia la vita militare che porterà i tanto desiderati alti gradi d’ufficiale.
Lo sanno bene, il tenente Andrea Fegatelli e il maresciallo capo Giovanni D’Ambra della Guardia di Finanza che per promuovere i prossimi concorsi in Accademia per il reclutamento dei nuovi ufficiali ieri sono stati a Soverato presso l’Istituto tecnico commerciale per presentare agli studenti il concorso bandito dal loro Corpo relativo al contingente ordinario (scadenza 7 marzo) e quello del ruolo aeronavale (scadenza 14 marzo).
I militari sono stati introdotti dal dirigente scolastico dell’Itc Nicola Limardo il quale ha spiegato agli studenti l’importanza dell’incontro senza dimenticare di sottolineare il ruolo indispensabile al buon funzionamento della democrazia che nel nostro ordinamento svolge la Guardia di finanza.
L’iniziativa si inquadra nell’ambito delle attività promosse dal Comando compagnia Pronto Impiego (baschi verdi) della Guardia di finanza di Lamezia terme indirizzate alla sensibilizzazione dei giovani verso le opportunità di carriera che le Fiamme gialle offrono.
Il tenente Fegatelli servendosi di alcune diapositive ha illustrato agli studenti del Commerciale i percorsi formativi previsti durante la vita accademica che consistono in attività didattiche in senso stretto, fisiche, viaggi d’istruzione etc.
Ha inoltre mostrato le foto dei centri dove si svolge l’addestramento dei futuri ufficiali senza omettere di significare che l’accesso alla professione di ufficiale non è dei più facili.
E ciò per diverse ragioni fra cui la severa valutazione per accedere all’Accademia, durante le prove di selezione, dei requisiti dei candidati non solo fisici ma anche culturali (tema di attualità, prove di matematica, test psico-attitudinali etc.) e l’enorme mole di domande presentate che postula una accurata valutazione della qualità degli aspiranti alle stellette. Giova ricordare, come non ha mancato di fare l’ufficiale, che il 50% dei posti messi a concorso sono riservati alle donne. Queste ultime, del resto, stanno dimostrando molte attitudini attestandosi spesso nei primi posti delle graduatorie di valutazione.
In merito ai temi trattati gli allievi del Commerciale hanno dimostrato interesse rivolgendo alcune domande ai militari e ricevendo da essi esaurienti risposte. Sono stati, quindi, distribuiti i modelli per partecipare al concorso in Accademia. Ulteriori informazioni sui bandi possono essere tratte o attraverso internet al sito www.gdf.it o rivolgendosi direttamente al Comando provinciale della Guardia di Finanza di Catanzaro. Inoltre nella giornata di ieri il tenente Andrea Fegatelli e il Maresciallo capo Giovanni D’Ambra hanno visitato l’Istituto tecnico per Geometri che ha sede in Satriano M.na e il Liceo scientifico di Soverato per parlare del concorso in Accademia agli studenti dei rispettivi istituti.
Dulcis in fundo: se concesso, lo scrivente ha assistito con interesse e partecipazione all’incontro stante la sua discendenza da un graduato delle Fiamme gialle degli anni ’30, suo nonno, il Maresciallo Francesco Guarna.

Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Leave a Reply