Home / Locale / Calabria / Montepaone / Gli arbitri australiani si salutano al Delfino di Montepaone

Gli arbitri australiani si salutano al Delfino di Montepaone

Torta campioni del mondo 2006Cena arbitriFoto di gruppo arbitri australianiMontepaone – C’erano un po’ tutti al Delfino di Montepaone per salutare il team degli arbitri australiani pronto a partire dopo il soggiorno in provincia di Catanzaro per uno scambio tecnico-sportivo con le giacchette nere dell’Associazione italiana arbitri locali.
A cominciare da Filippo Capellupo, presidente regionali arbitri e assessore al turismo della provincia di Catanzaro, Annamaria Madonna, assessore alle politiche giovanili del Comune di Montepaone, Francesco Maltese, presidente sez. arbitri di Soverato, Gregorio Tuccio, presidente della Pro-loco di Montepaone, Mimmo Cosentino, direttore sportivo del Montepaone calcio e Pietro Procopio V.Pres. FC Montepaone. Durante la cena in un clima di amicizia Robert Colombo e Gorge Jackson rispettivamente presidenti della Sidney NSW per gli arbitri e Soccer Nsw, hanno salutato i colleghi italiani raccontando di avere molto apprezzato la terra di Calabria per il calore dei suoi abitanti e la bellezza dei posti. Quanto all’esperienza professionale, i due tecnici australiani si sono detti molto soddisfatti dei risultati ottenuti.

Ed i buoni risultati sono stati confermati da Filippo Capellupo, il quale ha anticipato che dai referti dei commissari che hanno visionato i giovani arbitri australiani impegnati a dirigere le partite delle squadre locali, sono emersi giudizi positivi. Al termine della serata una buona e ben disegnata torta raffigurante la squadra italiana vincitrice dei mondiali, tanto spumante e doni per gli australiani. Omaggi che ricordano la Calabria come la cupeta di Montepaone offerta dall’amministrazione comunale, l’amaro del capo regalato dalla Pro-loco e materiale illustrativo (brochure, cartine geografiche e storia illustrata) della nostra regione che Filippo Capellupo ha consegnato ai colleghi d’oltreoceano.

Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Leave a Reply