Home / Locale / Calabria / Satriano / Satriano, crisi in giunta? Il sindaco è sereno

Satriano, crisi in giunta? Il sindaco è sereno

SATRIANO – Tiene banco negli ambienti politici locali la vicenda che sta attraversando la giunta satrianese guidata da Mimmo Battaglia, dopo le recenti dimissioni del vicesindaco Francesco Battaglia e dell’assessore Giusy Altamura, entrambi dell’Udc. La politica, come ogni cosa, ha i suoi tempi. A volte questi sono rapidi, altre volte molto meno. Domenica, quando nella centralissima piazza satrianese il vicesindaco aveva affisso alla bacheca della sezione dell’Udc il duro documento che annunciava le sue dimissioni dalla carica, sembrava che la situazione si sarebbe evoluta rapidamente. Si era subito parlato di dimissioni a catena di altri assessori, di possibile commissariamento dell’ente e di scenari abbastanza difficili da affrontare per l’amministrazione in carica. Sembrava che quel clima di tensione manifestatosi durante l’estate avesse trovato il suo culmine nel gesto eclatante del numero due della giunta. Sebbene non fosse emersa questa difficoltà fra le fila della maggioranza satrianese durante i recenti consigli comunali, a confermare uno stato di cose non molto tranquillo provvedevano alcuni documenti abbastanzi duri da parte del gruppo di Alleanza nazionale e dell’Udc, resi pubblici nei mesi precedenti e rimasti evidentemente, come si suol dire, fuoco sotto cenere. Dopo i duri attacchi interviene il primo cittadino, Domenico Battaglia che ha deciso di rilasciare una dichiarazione lapidaria sulle ultime dimissioni dei due esponenti politici dopo la formalizzazione di queste. Il sindaco di Satriano in forza al partito di Fini sembra manifestare col tono di voce una certa tranquillità che non lascia certo intendere il precipitare della situazione. “Apprendo che Francesco Battaglia e Giuy Altamura – ha affermato il primo cittadino – hanno rassegnato ufficialmente le proprie dimissioni e sto valutando serenamente la situazione”. Sugli attacchi subiti è altrettanto lapidario e promette di chiarire in seguito e spiegare meglio ciò che gli è stato contestato. E se sugli attacchi e sulla situazione attuale non si sbilancia troppo, ancora più abbottonato il primo cittadino satrianese resta su un’eventuale ipotesi di rimpasto che glissa rapidamente. Adesso a Satriano i tempi della crisi appaiono più lunghi del previsto. Le prese di posizione di Alleanza nazionale e del Nuovo psi satrianese, che al momento non hanno esternato alcuna posizione, potranno meglio far comprendere quali potrebbero essere i possibili scenari futuri all’interno della giunta Battaglia. Senza escludere che, – ma si tratta soltanto di boatos che ancora non hanno trovato alcuna conferma -, nella stessa giunta potrebbe ora subentrare qualche elemento esterno al consiglio comunale.

Fabio Guarna (Fonte: Il Quotidiano della Calabria)

Leave a Reply