Home / Notizie / Calabria, forti venti

Calabria, forti venti

Nel comprensorio del basso jonio questa mattina era possibile osservare molti rami di albero sradicati dal forte vento lungo la strada. Dopo la Francia quindi anche l’Italia è stata colpita da fortissimi venti. Sul sito della Protezione civile all’indirizzo si legge nel bollettino di vigilanza  che anche la Calabria è interessata a fenomeni di forti venti di burrasca. Riportiamo di seguito quanto viene segnalato sul sito della protezione civile per i giorni 13 e 14 febbraio 2007.

FENOMENI SIGNIFICATIVI O AVVERSI PER IL GIORNO 13 FEBBRAIO 2007.
Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, con quantitativi cumulati localmente moderati su Campania, Basilicata e sulla Calabria.
– sparse, con quantitativi cumulati deboli sul Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna orientale, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise e Puglia.
Visibilità: ridotta durante le precipitazioni.
Temperatura: senza variazioni significative.
Venti: di burrasca con raffiche fino a tempesta da nord-ovest sulle due isole maggiori e zone tirreniche di Calabria, Basilicata, Campania e Lazio; forti con raffiche di burrasca sulle zone adriatiche e restanti zone meridionali peninsulari, sul versante tirrenico in genere e localmente sulla Liguria. Attenuazione dell’intensità dalla serata, sulle regioni centro-settentrionali.
Mari: agitati o molto agitati il Mare di Sardegna, Bocche di Bonifacio, Tirreno centro-meridionale e lo Stretto di Sicilia; agitati al largo il Mar ligure, localmente lo Ionio al largo; molto mossi gli altri bacini. Dalla sera tendenti tutti a calare di intensità. Mareggiate lungo le coste esposte al vento.

FENOMENI SIGNIFICATIVI O AVVERSI PER IL GIORNO 14 FEBBRAIO 2007.
Precipitazioni:
– sparse, con quantitativi cumulati deboli, localmente moderati sulla Liguria, alta Toscana e settore occidentale dell’Emilia Romagna; nevose al di sopra dei 1200-1500.
Visibilità: ridotta durante le precipitazioni.
Temperatura: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti occidentali sulla Sardegna; localmente forti occidentali sulla Sicilia e forti nord-occidentali sulla Puglia meridionale, in rotazione dalla serata da sud-ovest.
Mari: molto mossi il Tirreno meridionale settore occidentale, Canale d’Otranto, Stretto di Sicilia e Ionio; tendenti a molto mosso il mare e Canale di Sardegna.
Maggiori informazioni sul sito della Protezione Civile

Leave a Reply