Home / Locale / Calabria / Satriano / Satriano, consiglio comunale, si dimette consigliere della maggioranza. Ici e Addizionale IRPEF all'esame

Satriano, consiglio comunale, si dimette consigliere della maggioranza. Ici e Addizionale IRPEF all'esame

Articolo SATRIANO – Il Consiglio comunale che si è tenuto a piano terra di via Marconi ha discusso diversi punti all’ordine del giorno, anche se l’argomento che ha suscitato maggior interesse considerando l’avvicinarsi delle elezioin, sono state le dimissioni del consigliere comunale Domenico Monterosso di Alleanza Nazionale. Tra i punti in discussione: la determinazione dell’Ici 2007, l’addizionale Irpef per il 2007 ed il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio. Il Consiglio comunale ha deciso di mantenere invariata l’Ici per la prima casa mentre è stata elevata dallo 0.6 allo 0.7 per cento quella per la seconda abitazione e le aree fabbricabili.
Sull’addizionale Irpef il civico consesso non ha apportato nessuna modifica mantenedola allo 0.1 oer cento (il minimo previsto). Riconosciuto in fine a maggioranza due debiti fuori bilancio.
Il Sindaco Domenico Battaglia, facente parte della stessa coalizione del dimissionario Monterosso, al termine della seduta ha dato lettura della missiva inviata a tutti i consiglieri dallo stesso Monterosso. Una lettera dai toni forti e duri nei confronti del circolo di AN di Satriano di cui Monterosso fa parte. Nella lettera l’esponente politico di AN scrive: “Come uomo di partito ho sempre criticato l’operato amministrativo di questa maggioranza: tale ritica, unanimamente condivisa all’interno del circolo di AN di Satriano, ha portato ad un documento presentato nella seduta di maggioranza del 19 dicembre 2003 che veniva puntualmente disatteso”. “Era – prosegue Monterosso – necessario rendere pubblico tale disappunto con un manifesto dove si stigmatizzavano i ritardi degli interventi, la necissità di riqualificare l’intero territorio satrianese ed in particolare l’aspetto sociale”. Monterosso dopo aver ancora segnalato di non aver ricevuto risposte dal primo cittadino, ricorda la stesura di altri due documenti, quello del 5 dicembre 2004 e del 13 gennaio 2006 dove si sfiduciava il sindaco. Domenico Battaglia dal canto suo ha difeso e vantato l’operato dell’amministrazione comunaleobiettando alle accuse di Monterosso, mentre si è dichiarato amareggiato il capugruppo di AN Annibale Mellace, che avrebbe  preferito che l’esponente politico non assumesse una decisione così drastica nei confronti di AN. Naturalmente la questione non è passata inosservata al candidato a sindaco Miche Drosi, facente capo alla lista Nuova Satriano, che si pone come alternativa all’attuale
amministrazione che Drosi ha dichiarato: “Questo atto rappresenta un ultimo colpo per una maggioranza ormai sfilacciata che arriva all’appuntamento elettorale con un consuntivo negativo, e con un logoramento politico che non lascia intravedere nulla di buono”.

Fabio Guarna (Fonte: il Quotidiano della Calabria)

Lascia un commento