Home / Locale / Calabria / Visitiamo la Calabria: Pizzo

Visitiamo la Calabria: Pizzo

Pizzo Splendida cittadina della costa tirrenica calabrese, Pizzo sorge su un promontorio a picco sul mare. L’intero paese è difatti una suggestiva terrazza sul mar Tirreno e il panorama diviene ancor più spettacolare quando gli estremi lampi di luce del tramonto accarezzano la superficie del mare.
Le origini di Pizzo sono antichissime, difatti fu fondata sulle rovine di Napitia e distrutta nel IV sec. d. C. dai Saraceni, venne ricostruita agli inizi del X sec.
Attrazione principale è il castello aragonese costruito nel XV sec. da Ferdinando I d’Aragona come fortezza a difesa dalle scorribande Saracene, fu utilizzato anche come carcere dove venne rinchiuso e poi fucilato Gioacchino Murat. Da visitare inoltre la Collegiata di San Giorgio (dove è sepolto Murat), la chiesa di Piedigrotta scavata nel tufo, la chiesa delle Grazie, il Museo provinciale Murattiano, il Museo del Mare.
L’intenso odore di salsedine che si avverte percorrendo le viuzze del borgo medievale stuzzica il visitatore a scoprire i prodotti dell’arte culinaria di Pizzo che principalmente si fonda sulla pesca. ottimi infatti i ristoranti nei quali gustare le specialità a base di pesce, tra le quali gli spaghetti al nero di seppia e i piatti a base di tonno all’olio d’oliva. Altra fama di Pizzo è data dalla gelateria, con il tartufo di pizzo, che le conferisce la nomea di città del gelato. Prodotto tipico è infine l’uva zibibbo con la quale si produce l’omonimo vino dolce.

English:

Pizzo is a Wonderful place on the top of a promontory on tirrenic coast of Calabria. The whole village is a balcony on Tirrenic sea and the landscape is much more attractive at the sunset when the last flash of sun brush against the surface of sea.
Pizzo has very old origins, it had been founded on the ruins of Napitia and destroyed in the fourth century A.D. by Saracens. It has been built again at the beginning of the tenth century.
The main attraction is the castle that was built in the fifteenth century by Ferdinando I of Aragona as fortress against saracen raids. It was also a prison where Gioacchino Murat was imprisoned and shot. There are also other considerable monuments to visit such as San Giorgio Martire Church (in which is buried Murat), Piedigrotta Church that is dug in the rock, the Church of Grazie, the Museum of Murat, and the Museum of Sea.
The strong smell of saltiness that comes from the small street of medieval village drives the visitor to discover the products of culinary art of Pizzo that is based on fishing. Very good the restaurants that offer fish speciality such as Spaghetti with ink black of cuttlefish, courses with tuna in olive oil. Another speciality is the Tartufo that makes Pizzo the city of ice cream. A tipical product is a sweet white wine made with Zibibbo grapes.

Lascia un commento