Home / Viaggi e Vacanze / Weekend a Vienna

Weekend a Vienna

Il duomo di Santo Stefano a Vienna
Vienna

VIENNA – Cuore della cultura letteraria e musicale, nonché artistica e architettonica, Vienna è meta preferita da tutti coloro che cercano il bello e …il buono.
E cosa c’è di meglio che un weekend prenatalizio all’insegna della cultura e della buona cucina? In questo periodo il cuore di Vienna si addobba di ogni sorta di prelibatezza natalizia; il centro storico, la meravigliosa Stephenplatz con l’imponente duomo in stile romanico e gotico accolgono luci, colori e profumi che rimandano ad altri tempi. I mercatini natalizi sono ad ogni angolo, la musica riempie le strade, e le vetrine di dolci (la memorabile Sacher Torte) allietano le passeggiate e riscaldano le bocche infreddolite.
C’è da camminare in due giorni se si vogliono visitare i luoghi più noti della città, ma basta scegliere ciò che più si addice al proprio umore, e Vienna certo offre molto.
Tra gli edifici religiosi merita un accenno la tardogotica Chiesa di San Michele con le sue catacombe, la chiesa di Santo Stefano, ovvero il duomo nella mitica piazza omonima che un tempo era il cimitero della città, difatti sotto al duomo ci sono le catacombe dove sono conservate, in urne di rame, le viscere degli imperatori (i corpi imbalsamati riposano invece nella Cripta dei Cappuccini). La chiesa di San Pietro ispirata al barocco romano, la Chiesa di Maria sulla Riva in stile gotico chè è la chiesa nazionale ceca. Oltre agli edifici religiosi merita un cenno anche l’Hofburg, un complesso imperiale composto da edifici, giardini e piazze. Ma mentre si cammina per le vie del centro e si ammirano i capolavori di architettura di cui Vienna è ricchissima, inevitabilmente ci si ritrova in uno dei fascinosi cafè della città a sfogliare una rivista e assaporare un gustosissimo dolce viennese. Se invece si ha voglia di un luogo un po’ più movimentato si raccomanda una delle tante Heurigen (vinerie) a nord di Vienna.
Tornando alla cultura, sarebbe il caso di visitare almeno uno dei tanti musei, il più famoso è l’Albertina con le opere di Michelangelo, Klimt, Rubens e Schiele, o il Quartiere Museo che raccoglie il museo di arte Moderna, il Museo per bambini e il Museo Leopold.
Uscendo dal centro tappa inevitabile è il castello di Schönbrunn, la residenza estiva degli asburgo con uno dei più bei giardini d’Europa, nonché labirinto.
Ultima tappa il Prater, il parco della città che ospita giochi per bimbi, la grande ruota panoramica, l’ippodromo e spesso sede di concerti e spettacoli.
Troppe cose da vedere in un fine settimana? Si può anche decidere semplicemente di passeggiare lungo il Danubio, con calma, ammirare le luci, annusare l’aria, sentir parlare tedesco e gustare una bella Wiener Schnitzel (la cotoletta) con un boccale di birra, ma attenti all’Euro certi locali del centro non scherzano e …auf wiedersehen.

Leave a Reply