Home / Notizie / Sciopero autotrasportatori, precisazioni del Ministero sull'ordinanza

Sciopero autotrasportatori, precisazioni del Ministero sull'ordinanza

In merito all’ordinanza sul fermo degli automezzi il Ministero dei Trasporti ha diramato un comunicato nel quale si legge :
“In merito alla ordinanza relativa al fermo degli automezzi attuato da alcune Associazioni di autotrasportatori, il Ministero dei Trasporti precisa quanto segue:

1)    L’ordinanza limita alle 23:59 di giorno 11 il fermo che era stato proclamato sino alle ore 24:00 del 14 dicembre. In sostanza dalla mezzanotte di oggi è vietato proseguire il fermo in corso.

2)    Tale ordinanza è stata trasmessa alle Associazioni che hanno proclamato il fermo, facendo obbligo alle imprese ad esse aderenti di portare a conoscenza dei lavoratori i contenuti dell’ordinanza. Le stesse imprese dovranno altresì dare notizia dell’ordinanza al pubblico tramite gli organi di informazione.

3)    Il mancato rispetto dei contenuti dell’ordinanza comporta le seguenti conseguenze:

a)    sanzione amministrativa fino a circa € 500 al giorno a carico di singoli imprenditori e fino a € 25.000 al giorno a carico delle associazioni;

b)    sanzione disciplinare per violazione del codice di autoregolamentazione consistente nella sospensione dall’iscrizione all’Albo fino a sei mesi e, in caso di reiterazione, la revoca dell’iscrizione;

c)     reclusione sino a 4 anni e arresto facoltativo nel caso in cui il comportamento concretizzi la fattispecie criminosa di cui all’articolo 610 del Codice Penale (violenza privata, come ad esempio impedire l’accesso ad un casello autostradale o ad un porto)”. La nota stampa pubblicata in queste ore sul sito del Ministero ha come titolo “Le sanzioni previste per chi non rispetta l’ordinanza del ministero dei Trasporti – MULTE FINO A 500 EURO AL GIORNO PER GLI AUTOTRASPORTATORI CHE TRASGREDISCONO”

Leave a Reply