Home / Notizie / Petrolio: 100 dollari al barile

Petrolio: 100 dollari al barile

Il prezzo del petrolio è volato  a quota 100 dollari al barile nella giornata di ieri. Il greggio nello spazio di un anno è aumentato di oltre il 50%. Non bisogna pensare però che il raggiungimento della soglia 100 per il petrolio  sia un fatto inaspettato perchè la continua crescita dell’oro nero prospettava da tempo un simile traguardo. Traguardo però che a prescindere dalle conseguenze concrete che produce sull’economia globale genera anche un effetto psicologico sui mercati finanziari non trascurabile. Vero è infatti, che le pagine dei giornali non solo economici di tutto il mondo, stanno dando molto risalto alla notizia. Ma ad aumentare non è solo il petrolio è aumentato anche il prezzo del Brent, il petrolio del mare del nord che ha superato il 97 dollari al barile ed è aumentato anche il prezzo dell’oro, considerato un bene rifugio per eccellenza che ha superato gli 858 dollari l’oncia, (circa 584 euro). Naturalmente in queste circostanze gli strumenti finanziari ad alto rischio come ad es. i covered warrant con sottostante materie prime hanno raggiunto percentuali di crescita o decrescita nel loro valore molto alte. Anche stamane il petrolio lievemente in calo è rimasto sempre vicino a quota 100 dollari.

Lascia un commento