Home / Locale / Calabria / Soverato / Pascual Chàvez Villanueva, Rettor Maggiore dei Salesiani: conferita la cittadinanza onoraria. Festa per i cento anni dei Salesiani a Soverato

Pascual Chàvez Villanueva, Rettor Maggiore dei Salesiani: conferita la cittadinanza onoraria. Festa per i cento anni dei Salesiani a Soverato

Ricorre nel 2008 il centenario dell’istituzione della casa salesiana di Soverato. Sono in corso i preparativi per ricordare il secolo di Don Bosco a Soverato. Nel fine settimana ci sarà il Rettor Maggiore Don Pascual Chàvez Villanueva al quale  il consiglio comunale di Soverato ha conferito oggi la cittadinanza onoraria. Nel sito del Comune di Soverato si legge:

“Il Consiglio Comunale ha conferito la CITTADINANZA ONORARIA di Soverato a Don Pascual Chàvez Villanueva, significativa dell’apprezzamento da parte della cittadinanza tutta dell’opera Salesiana nei cento anni di presenza a Soverato.

Ad inizio ‘900, grazie ad un grosso lascito della Baronessa Maria Caterina SCOPPA si poté pensare di avviare l’opera salesiana a Soverato; allorquando la stessa lasciava il 27 luglio 1904 gli immobili di Soverato a Don RUA, con questi obblighi: “Edificare in Soverato Marina una chiesa in onore di Sant’Antonio di Padova e accudire alle sacre funzioni ed al culto divino nella chiesa suddetta”.

Il 24 marzo 1908 iniziarono gli scavi per la fondazione della erigenda chiesa di Sant’Antonio, su disegno dell’ing. Salvatore SCIUTTO di Patti.

Il 10 maggio di quello stesso anno don RUA benedì  la prima pietra, e la cerimonia fu allietata dalla neonata banda musicale di Soverato Superiore.

Per la posa della prima pietra a don RUA fu consegnata dal sig. PULTRONE una “Cazzuola d’Argento”.

Il primo direttore dell’ORATORIO SALESIANO fu don Angelo MOLINARI.

CONSIDERATO quindi che nel 2008 ricorre il centenario della costruzione dell’ISTITUTO SALESIANO di Soverato;

Ricordando che la Città di Soverato ha trovato proprio nella presenza di tale Istituto una notevole attrattiva culturale e formativa, che ha favorito l’espansione demografica,  la crescita sociale e civile della stessa Soverato, rendendola meta di studio per numerose generazioni di calabresi, ed addirittura di immigrazione per molte famiglie;

Ribadendo che la stessa Parrocchia di Soverato è Salesiana, ed attraverso l’Oratorio ha educato alle virtù ed al buon comportamento la gioventù soveratese;

Avendo quindi in sintesi i Salesiani rappresentato un faro di vera cultura per Soverato e la Calabria tutta, legando la stessa all’Umanesimo ed alla sapienza in quanto “la vera cultura non è concepibile senza umanesimo e sapienza” (Giovanni Paolo II);

RITENUTO giusto dare un giudizio storico fortemente positivo sulla presenza Salesiana a Soverato, è quindi opportuno a cento anni dal proprio insediamento riconoscere formalmente l’azione di “punto di riferimento” fino ad oggi svolta dall’Istituto Salesiano di Soverato, manifestandone ufficialmente  l’apprezzamento e la gratitudine della cittadinanza tutta;

CONSIDERATO che giorno 12 gennaio 2008 sarà presente per i festeggiamenti del “Centenario” dei Salesiani a Soverato il Rettor Maggiore, nono successore di Don Bosco, Don Pascual Chàvez Villanueva e che lo stesso rappresenta quindi tutto l’ordine Salesiano;

VISTO il D.Lgs 267/2000;

Acquisiti i pareri ai sensi del T.U.E.L.

DELIBERA

– Di conferire la CITTADINANZA ONORARIA di Soverato a Don Pascual Chàvez Villanueva, significativa dell’apprezzamento da parte della cittadinanza tutta dell’opera Salesiana nei cento anni di presenza a Soverato.”

Lascia un commento

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi