Home / Locale / Calabria / Satriano / Satriano a sostegno dell'Università Magna Graecia

Satriano a sostegno dell'Università Magna Graecia

SATRIANO – La cittadina di Satriano dimostrandosi sensibile verso i temi della cultura si è interessata ad alcune problematiche che in questo periodo sta affrontando l’Università Magna Graecia di Catanzaro. Al riguardo, il consiglio comunale di Satriano ha approvato all’unanimità una delibera a sostegno dell’autonomia dell’Università Catanzarese. Lo si apprende dal vicesindaco Antonio Maduri che si dichiara soddisfatto. Maduri, infatti, promotore dell’iniziativa Antonio Maduri già qualche tempo fa, aveva disapprovato a nome della Democrazia Cristiana Comitato provinciale di Catanzaro di cui èpresidente, la decisione del consiglio Regionale che ha portato alla votazione dell’art. 31 comma 1 della legge finanziaria n. 289 i cui possibili effetti secondo Maduri non possono essere sottaciuti né ignorati da chi ha a cuore il bene e le sorti future dell’Azienda Ospedaliera Mater Domini e soprattutto ha evidenziato Maduri “dell’Università Magna Graecia di Catanzaro, fiore all’occhiello di questa provincia e dell’intera Regione Calabria, soprattutto in considerazione – delle possibili nefaste conseguenze politico-istituzionali, gestionali e didattiche che tale provvedimento andrebbe a provocare”. Maduri aveva all’epoca promesso di portare la questione all’attenzione del consiglio comunale di Satriano “perché – ha spiegato ai giornalisti dopo il voto all’unanimità della mozione su cui ha relazionato – è importante che ogni comunità comprendal’importanza dell’istituzione universitaria e contribuisca in ogni modo alla sua valorizzazione”. Così è stato ed ora per Satriano si può dire che si tratta del primo consiglio comunale di una cittadina che si occupa della vicenda e non è detto che non ne seguano altri in altre città. Del resto stando alle affermazioni del vicesindaco di Satriano il quale fra le altre cose, ha dichiarato di volere interessare della questione anche il sottosegretario della ricerca del
suo partito Giuseppe Pizza,  “un primo segnale è stato dato”.

f.g.

Leave a Reply