Home / Notizie / Crisi finanziaria: il materasso è il massimo che c'è

Crisi finanziaria: il materasso è il massimo che c'è

Oggi i giornali del mondo stanno parlando della crisi che ha investito i mercati con le borse che calano a picco. È emergenza dunque per i paesi europei e naturalmente anche per l’Italia. Per il nostro paese però stanno arrivando messaggi che tendono a portare la calma invitando i risparmiatori a non farsi prendere dal panico non essendoci estremi – dicono – per preoccuparsi. Il quotidiano economico “Italia Oggi” nell’edizione dell’ 8-10 mette in prima pagina una foto del Ministro delle Finanze Giulio Tremonti con in alto il seguente titolo e sottotitolo di un articolo firmato da Franco Bechis che inizia in prima pagina e prosegue sulla seconda. Il titolo è “Teneteli sotto il materasso” – sottotilo: Tremoti: “Soldi salvi in banche senza computer; bancomat e inglese”. Ci viene in mente una vecchia canzone di Arbore dal titolo  “Il materasso” in cui dopo avere vantato le comodità di tanti mobili come sedia, amaca, divano etc, Arbore conclude cantando: “ma il materasso è il massimo che c’è…il materasso è la felicità”. Adesso avrebbe potuto cantare: “comoda è la banca per pagare le bollette da casa, comoda è la banca dove vai al bancomat a prelevar” concludendo come nella vecchia canzone: “ma il materasso è il massimo che c’è”.

Fabio Guarna

Leave a Reply