Home / Locale / Calabria / Soverato / Soverato: la canzone intelligente

Soverato: la canzone intelligente

SOVERATO – S’intitola: “Politici a caccia della canzone intelligente”, il corsivo pubblicato su “Il Quotidiano della Calabria” a firma di Fabio Guarna che con un po’ di ironia analizza il dibattito che sono soliti condurre i politici locali. Ve lo riproponiamo di seguito, aggiungendo in anteprima (potenza di internet), un video di You Tube in cui Cochi e Renato cantano il pezzo che ha ispirato il corsivo di Fabio.

ttp://it.youtube.com/watch?v=hNiV_pT13ag&feature=related

A Soverato il dibattito politico è concentrato su due fronti. Da una parte a sinistra si attende la definizione degli assetti dirigenziali del partito democratico, dall’altra il centrodestra discute o meglio viene trascinato dagli oppositori interni della giunta Mancini a parlare della situazione della maggioranza. Si tratta di discussioni che restano chiuse in se stesse e interessano soprattutto gli addetti ai lavori. Ma ai cittadini, la politica che argomenti di discussione offre che possa interessarli? Pochi, molto pochi. Sarebbe interessante a livello locale ad es., capire con quale forza, gli amministratori si presenteranno a rivendicare i diritti di interi paesi flagellati dalla tempesta che si è abbattuta nei giorni scorsi e magari approfondire l’argomento sensibilizzando chi di dovere a prendere atto della situazione. Invece, i politici, si soffermano su coalizioni, consensi, analisi spesso fantasiose, etc. E allora, tentiamo di capire questo fenomeno, prendendo spunto da una canzone che un duo di cabarettisti emergenti della prima metà degli anni 70, ripeteva all’epoca e diventata oggi un pezzo cult. Ci riferiamo a Cochi Ponzoni e Renato Pozzetto che insieme all’amico Enzo Jannacci scrissero “La canzone intelligente”. Il motivetto, all’epoca rappresentò una pungente descrizione del business discografico degli anni 70. Nel brano demenziale si spiega che una canzone per fare successo deve avere un “filo logico importante” che sia piena di bei ragionamenti. Cosicché il pezzo lanciato dalla “casa discografica adiacente” avrà un sicuro successo e “farà cantar tutta la gente”. Spostando il tema alla politica locale ci verrebbe da pensare che i politici nostrani, prima di esternare le loro opinioni considerino la prima strofetta della canzone del duo di cabarettisti come linea guida del loro pensiero: Cantano infatti Cochi e Renato: “Mi piacerebbe cantar una canzone intelligente che segna un filo logico…..importante e che sia pieno di bei ragionamenti insomma una canzone….intelligente che spieghi un po’ di tutto, e un po’ di niente.” Quel che forse manca ai politici locali è l’irresistibile balletto eseguito da Cochi e Renato durante l’esecuzione del brano. Solo quello infatti farà ballar “lo shocking blue”.

Fabio Guarna (Il Quotidiano della Calabria)

Leave a Reply