Home / Notizie / Proposta di riforma ordine avvocati: si alza la protesta

Proposta di riforma ordine avvocati: si alza la protesta

Su Facebook l’argomento viene discusso e non mancano le proteste. Ci riferiamo alla protesta contro l’imminente proposta di riforma dell’ordine forense su cui vi invitiamo a leggere maggiore dettagli e a proposito della quale vi riportiamo la parte iniziale del comunicato che introduce il dibattito aperto su  FB . Inoltre vi segnaliamo un recente articolo di commento (novembre 2009) “the devil’s in the details” scritto da Fabio Guarna sull’argomento.

PARTE INIZIALE DEL COMUNICATO

Gentili Colleghi (colleghi avvocati ndr),
su sollecitazione di tantissimi Colleghi abbiamo aderito nelle settimane scorse anche noi ad una CAMPAGNA MAILS-FAX A DIFESA DELL’INTERA BASE DEGLI AVVOCATI CONTRO IL PROSSIMO PROVVEDIMENTO GOVERNATIVO CONDIVISO PURTROPPO ANCHE DAL VERTICE DEL CNF (E CHE DOVREBBE ESSERE APPROVATO ENTRO QUALCHE MESE)

Potete leggere la proposta di riforma del CNF che diventerà, per affermazione di qualche giorno fa del Ministro Alfano, proposta del Governo nelle prossime settimane Presso le Commissioni Parlamentari Giustizia Camera e Senato pendono progetti di legge dello stesso contenuto (pdl Pecorella C 1004, DDL Cavallaro 1447 etc) Dopo che l’anno scorso è stata varata la tanto contestata formazione coattiva a spese della base degli avvocati (che tanto ci costa in termini di danaro e di perdita di tempo), IL PROVVEDIMENTO DI PROSSIMA APPROVAZIONE CONTRO LA BASE DEGLI AVVOCATI PREVEDERÀ:

– INTRODUZIONE ESAME OBBLIGATORIO PER DIVENTARE CASSAZIONISTI (NON BASTERÀ PIÙ COME ORA IL SEMPLICE DECORSO DI UN NUMERO DI ANNI PER ISCRIVERSI AUTOMATICAMENTE AL RELATIVO ALBO) (Art 20 riforma)
– CONFERMATA LA FORMAZIONE COATTIVA PREVEDIBILMENTE ANCORA PIÙ PESANTE DELL’ATTUALE SOTTO TUTTI I PROFILI (art 10 riforma)
-VERRÀ CANCELLATO (CON UNA NORMA EVIDENTEMENTE INCOSTITUZIONALE) DALL’ALBO DEGLI AVVOCATI CHI NON RAGGIUNGERA’ UN LIMITE MINIMO DI REDDITO PROFESSIONALE DECISO DAGLI ORDINI E/O CHI NON VERRÀ DAGLI ORDINI RITENUTO ESERCITANTE LA PROFESSIONE IN MODO CONTINUATIVO (testualmente anche “l’ordine ….compie le verifiche necessarie anche mediante richiesta di informazione agli uffici finanziari”) (Art 19 riforma)
-ASSICURAZIONE CIVILE OBBLIGATORIA PER RESTARE ISCRITTO NELL’ALBO DEGLI AVVOCATI (Art 11 riforma); (ALTRE SPESE PREVEDIBILMENTE DI ALCUNE MIGLIAIA DI EURO)
– SICURE SPESE E PERDITE DI TEMPO ULTERIORI PER I NUOVI CORSI (ALMENO 250 ORE!) ED ESAME FINALE FUNZIONALI AD AVERE LE SPECIALIZZAZIONI NECESSARIE PER I VARI RAMI DEL DIRITTO (penale, civile,amministrativo etc) – (Art 8 riforma “Le scuole e i corsi di alta formazione per il conseguimento del titolo di specialista non potranno avere durata inferiore a due anni per un totale di almeno 250 ore di formazione complessive. All’esito della frequenza l’avvocato dovrà sostenere un esame di specializzazione” ); PRIMO PASSO PERCHE’ NEL PROSSIMO FUTURO, PER ESERCITARE NEI VARI RAMI DEL DIRITTO, CI SI DOVRÀ MAGARI ISCRIVERE A DIFFERENTI ALBI SPECIALISTICI (CON EVIDENTE MOLTIPLICAZIONE DI SPESE PER LE TASSE ANNUALI AGLI ORDINI)

Maggiori info qui
http://www.unionegiovaniavvocati.it/viewtopic.php?f=24&t=3914

Leave a Reply