Home / Notizie / Terremoto Abruzzo, Bertolaso: "non si poteva prevedere". Berlusconi firma stato d'emergenza

Terremoto Abruzzo, Bertolaso: "non si poteva prevedere". Berlusconi firma stato d'emergenza

La terra stava tremando già da qualche giorno in Aburzzo, ma lo sciame sismico non era sufficiente per potere prevedere un terremoto di siffatta intensità. Non si esclude però che adesso si scateni il “si poteva prevedere” ma le risposte potranno essere date soltanto da sismologi ed esperti del settore. Guido Bertolaso, capo della Protezione civile, ha spiegato si legge in una notizia pubblicata sul sito internet dell’Ansa, che nei giorni scorsi “la commissione grandi rischi si era riunita a l’Aquila con i più importanti sismologi ialiani”. Erano stavi invitati ad andare in quei luoghi ha evidenziato Bertolaso “proprio per le continue scosse delle ultime settimane e la conclusione era stata che non si poteva prevedere quanto successo. Non potevamo evacuare una regione in base a quello sciame sismico”. In effetti qualcuno aveva parlato del possibile pericolo di una forte scossa, ma dare in quel momento credibilità all’ipotesi avrebbe significato, effettivamente, l’evacuazione di un’intera regione. Intanto il Premier, Silvio Berlusconi, ha dato notizia di avere firmato lo stato d’emergenza.

Lascia un commento