Home / Viaggi e Vacanze / Vacanze in Finlandia per l'estate 2009

Vacanze in Finlandia per l'estate 2009

Temperature tropicali, splendide nuotate a Tenerife e tanto caldo. Non è detto che l’imperativo dell’estate 2009 debba essere questo. Si può rinunciare a mari caldi e spiagge assolate, scegliendo incantevoli panorami scandinavi e del nord-europa. Del resto, anche una nuotata nel mare del nord in questa stagione è possibile farla. Anzi, è molto probabile che accada di trovarsi accanto per la tintarella una bella scandinava sull’isola di Suomenlinna a Helsinki. Certo, in Finlandia il sole non è così forte come in Italia, ma abbronza lo stesso e, sebbene le correnti marine non siano le più calde, un po’ di fresco non guasta. Ma in realtà, a caccia di paesi scandinavi, sono soprattutto i più giovani. Non bisogna sorprendersi, del resto. E’ noto che la bionda svedese è un’ambizione dei nostri calienti conquistadores. In questo senso a convincerli ci pensano le leggende e i miti delle fredde terre del nord Europa. A pochi chilometri dal circolo artico infatti racconta Salvatore Tufano nel suo libro “Miti e leggende nordiche” vi era Freya, la Vanadis, la “dea dei Vani” per eccellenza, “l’unica presenza femminile – scrive – andata a vivere, agli inizi dei tempi, tra gli Asi. Affascinante visione di grazia ed avvenenza, la signora dei Vani nascondeva sotto i suoi tratti perfetti una innata malizia. E, forse esagerando, si raccontavano sapide storielle sulle sue avventure galanti, disinibite escursioni nel regno della voluttà. Gi antichi, a tal proposito, amavano ripetere, per sigillare in un distico la lascivia e la gioiosa intemperanza della dea, le parole rivoltele da Hundla, una megera vissuta, non si sa come, tra gli dèi: “Tu corri nelle notti… come la capra coi capri vagabondi…”. Prosegue il racconto narrando che “l’estrema dissolutezza di Freya, la sua irrefrenabile energia sessuale, erano cantate dai poeti nella Mangsongr, la poesia amorosa che era severamente proibita, ma che, dando voce alle istintualità elementari, fioriva nel segreto di alcove, agendo come un afrodisiaco in versi”. Insomma e per farla breve con un quadro così, non fa meraviglia che tanti giovani sognino le terre del nord. Ma in realtà non è così. La Scandinavia è affascinante e bella per i luoghi meravigliosi, la natura limpida e il senso civico dei suoi abitanti. E per tanto altro.

f.g.

Leave a Reply