Home / Locale / Calabria / Satriano / Satriano, chi sarà il vicesindaco?

Satriano, chi sarà il vicesindaco?

Chi succederà alla carica di vicesindaco al posto di Maduri a Satriano? Sono passati tanti mesi dalle dimissioni del vicario di Drosi e ancora non si conosce il nome. Potrebbe tornare lo stesso Maduri. Su Il Quotidiano della Calabria in questi giorni sono usciti due articoli che fanno il punto della situazione….

articolo del 18-6

SATRIANO – A Satriano si attende la nomina del vicesindaco da parte di Drosi dopo le dimissioni dalla carica di Antonio Maduri, risalenti a qualche mese fa. Il sindaco ha chiarito che ancora non ha deciso il nome del suo vicario perché attende la conclusione di una verifica politica in corso con le forze che hanno portato al governo della città la lista “Nuova Satriano”, quindi deciderà, fermo restando – ha puntualizzato – “che si tratta di una nomina che rientra fra le prerogative del sindaco”. Fra i nomi dei possibili ad essere designati da Drosi, spicca quello di Alessandro Catalano, giovane assessore della giunta Drosi, con delega alla cultura, turismo e spettacolo da sempre impegnato ad animare con varie iniziative prevalentemente culturali e di spettacolo la collettività satrianese. Iniziative che si concentrano soprattutto durante l’estate e che l’amministrazione solitamente annuncia con una conferenza stampa che quest’anno si terrà il 19 giugno alle ore 21,00 in Piazza Monumento per presentare il “Satriantella Festival”. “Durante la conferenza – spiega Alessandro Catalano che in Piazza Spirito Santo siederà accanto al Sindaco e ai maestri che prenderanno parte al festival verranno inoltre resi pubblici gli spettacoli estivi (tra i quali lo spettacolo dei Sud Sound Sistem, BAZ, Francesco Baccini e tanti altri ancora).” Potrebbe essere la prima uscita pubblica del nuovo vicesindaco? E’ una domanda che qualcuno si starà facendo e che abbiamo girato ad Alessandro Catalano il quale si è limitato a dichiarare di essere “un  servitore sincero della causa” che ha portato alla vittoria la lista guidata da Michele Drosi. Si tratta della rivendicazione di un titolo e una risposta sufficiente a far pensare che possa cadere proprio sul giovane la nomina a vicesindaco considerato che a queste credenziali  se ne aggiungono altre come quella di essere giovane, una caratteristica su cui Drosi ha dichiarato di credere molto durante la campagna elettorale. Ma ci sono anche – a quanto pare – anche altri esponenti disponibili  ad assumere le vesti di vicesindaco. Pertanto bisognerà attendere la chiusura della verifica, che a sentire il sindaco Michele Drosi, non sembra essere imminente.

articolo del 19-6

SATRIANO – Non sappiamo se il sindaco di Satriano  Michele Drosi che ha dichiarato di attendere la verifica con le forze che compongono la maggioranza, prima di nominare il vicesindaco abbia fatto suo l’aforisma  di Adlai Stevenson : “un uomo saggio non cerca di accelerare la storia”, ma certamente la notizia apparsa ieri sui giornali che tratta l’argomento vicesindaco sta facendo pensare a questo negli ambienti politici. E soprattutto quelli vicini ad una parte politica che sarebbe quella rappresentata da Antonio Maduri della Democrazia Cristiana. Infatti, la verifica di maggioranza è stata richiesta proprio dal gruppo consiliare capeggiato dall’ex sindaco, il quale dopo una missiva infuocata diretta al sindaco nei mesi scorsi, non sembra ancora avere definito la sua posizione in seno al consiglio comunale. Fermo restando che un chiaro segnale di disponibilità a collaborare e quindi riconoscersi nella maggioranza, Maduri l’ha dato in occasione dell’ultimo consiglio comunale votando il bilancio e non partecipando alla protesta della minoranza che invece non ha partecipato ai lavori. Come interpretare tale atteggiamento della Dc di Maduri e soprattutto come legarlo alla prossima nomina del vicesindaco? Potrebbe tornare proprio Maduri o un rappresentante della Dc a fare il vicario del primo cittadino? Il fatto che Maduri interpellato sulla questione abbia tenuto la bocca cucita, limitandosi a dire che passerà del tempo prima che la verifica si concluda, dà adito a questa ipotesi che sebbene al momento sembra da scartare, non è detto che lo sia in futuro. Ciò però comporterebbe un rimpasto di giunta, perché il sindaco Michele Drosi aveva subito rimpiazzato con un altro consigliere comunale, Paola Ottaviano, il posto lasciato nell’esecutivo  da Maduri, il quale si era dimesso da vicesindaco motivando la scelta “per impegni personali” ma a cui pochi avevano creduto. Vero è che una simile evenienza comporterebbe un certo scompiglio nella giunta Drosi, tanto che se da un lato è facile credere che Michele Drosi abbia fatto suo l’aforisma di Adlai Stevenson sopra citato, dall’altro è assai probabile invece che Maduri stia seguendo il suggerimento di J.F. Kennedy che diceva:  “dobbiamo usare il tempo come uno strumento, non come una poltrona”.

Fabio Guarna (fonte: Il Quotidiano della Calabria)

Leave a Reply