Home / Locale / Calabria / Satriano / Satriano, cerimonia in ricordo di Renato Lio

Satriano, cerimonia in ricordo di Renato Lio

CORTEOSATRIANO – Sono trascorsi 18 anni. Era una calda sera del 20 agosto 1991, quel giorno l’appuntato dei carabinieri Renato Lio venne ucciso nell’adempimento del suo dovere, quando avvicinandosi ad un’auto per una perquisizione fu colpito a morte da uno degli occupanti il mezzo. E come ogni anno il militare viene commemorato con la deposizione di una corona di fiori innanzi alla sua lapide posta nel luogo in cui perse la vita ovvero  in prossimità della rotatoria di Russomanno nel Comune di Satriano. Prima dell’omaggio al carabiniere barbaramente trucidato si è tenuta una Santa Messa presso la Chiesa Santa Maria della Pace di Satriano alla quale hanno partecipato rappresentanti delle forze dell’ordine, fra cui il colonnello Claudio d’Angelo comandante provinciale dei Carabinieri di Catanzaro e rappresentati delle istituzioni civili. Quindi il colonnello d’Angelo, il capitano della compagnia di Soverato, Emilio Leuzzi, il maresciallo della stazione dei carabinieri di Satriano, Salvatore Simeone  insieme alla vedova Lio, al figlio e altri parenti nonché i sindaci dei comuni di Satriano, Michele Drosi e Soverato, Raffaele Mancini si è diretto verso la lapide del carabiniere ucciso, deponendo una corona mentre una nutrita rappresentanza di carabinieri e altri militari nella posizione dell’attenti ha atteso l’arrivo del mini-corteo. Dopo la commemorazione il sindaco di Satriano, Michele Drosi ha annunciato che l’amministrazione comunale di Satriano  di concerto con l’arma dei carabinieri e d’intesa  con la provincia di Catanzaro – ha deciso di intitolare la rotatoria di località Russomanno che si trova nella zona marina di Satriano – all’appuntato dei carabinieri Renato Lio e che è stata avviata la pratica per l’intitolazione che dovrebbe concludersi in tempi brevi.

f.g.

Leave a Reply