Home / Locale / Calabria / Soverato / Soverato, elezioni regionali 2010: candidati e boatos last minute

Soverato, elezioni regionali 2010: candidati e boatos last minute

Foto panoramica di Soverato

Ultimi giorni prima di vedere ufficalmente i nomi dei candidati al consiglio regionale e le coalizioni a favore delle quali corrono. Nel soveratese sembra – ma si tratta di notizie non certo ufficiali e neanche ufficiose – ci siano  novità dell’ultima ora o addirittura dell’ultimo minuto come si può leggere su un articolo a firma di Fabio Guarna pubblicato su “Il Quotidiano della Calabria” ….  art. Quot. SOVERATO-  Ore frenetiche prima della chiusura delle liste per la corsa a Palazzo Campanella. Nella girandola di nomi e ipotesi che sembrano rincorrersi con continui colpi di scena a destra e a sinistra non potevano mancare quelli dei candidati o dei possibili candidati, in genere identificati sino ad ora come espressione del soveratese o più in generale del basso jonio e delle pre-serre. Ovviamente si tratta di notizie tutte da verificare con le regole del mondo politico che sino a questo momento non osa sbilanciarsi in annunci ufficiali. Si tratta di news dell’ultim’ora che, se non fossero – sebbene dietro le quinte – i dirigenti di partito o in alcuni casi gli stessi interessati a diffondere, si finirebbe con il non darne troppo peso, definendole o addirittura relegandole al ruolo di notizie civetta, ovvero news fatte girare ad arte per conoscere le intenzioni degli elettori ma prive di un reale fondamento. Cominciamo con le prime che riguardano il sindaco di Soverato, Raffaele Mancini: di lui si parla ormai da tempo come candidato nella lista diretta espressione del presidente Scopelliti, ma colpo di scena, tanto da far pensare a “limoni neri” per gli aspiranti, dovrebbe spostarsi in quella del Pdl. E tutto questo sarebbe frutto di strategie “romane”. Ferma restando comunque la candidatura di Raffaele Mancini, a sinistra invece si parla di Gianni Calabretta, l’ex sindaco di Pedalando Volare e attualmente consigliere di minoranza pronto a correre con una lista che sostiene Agazio Loiero e più precisamente in una coalizione in cui figurerebbe candidato, in altra circoscrizione,  l’assessore all’urbanistica, Michelangelo Tripodi. Intanto nel Pd si tenta di capire chi potrebbe essere il candidato del basso-jonio e sembrerebbe che a scendere in campo toccherebbe ad un candidato last-minute, nel senso che si tratterebbe di un nome dell’ultima ora e non certo nuovo a esperienze elettorali a tutti i livelli (regionali, provinciali e comunali). Le cose stanno più o meno così. E probabilmente alla fine sarebbero tutti contenti, se i possibili candidati scegliessero di affidarsi ad una nota citazione di Oscar Wilde che diceva: “in questo mondo non vi sono che due tragedie: una è causata dal non ottenere ciò che si desidera, l’altra dall’ottenerlo. Quest’ultima è la peggiore, la vera tragedia”. Fabio Guarna (Il Quotidiano)

Leave a Reply