Home / Locale / Calabria / Omicidio Gagliato – Appello di Soriero (PD): mobilitazione per bloccare faide mafiose

Omicidio Gagliato – Appello di Soriero (PD): mobilitazione per bloccare faide mafiose

Dopo il duplice omicidio avvenuto a Gagliato che si aggiunge a tanti altri che si stanno registrando da mesi, nel basso jonio c’è allarme fra la popolazione. Al riguardo interviene con un appello l’On.le Giuseppe Soriero già deputato del collegio di Soverato con una dichiarazione divulgata agli organi di informazione che di seguito vi riportiamo integralmente: dichiarazione Soriero MOBILITAZIONE A  TUTTI I LIVELLI PER BLOCCARE LE FAIDE MAFIOSE IN CALABRIA Secondo i primi commenti di stampa, anche i due omicidi di ieri a Gagliato (CZ)  rientrerebbero  nella faida in corso da alcuni mesi nel territorio del Soveratese, a cavallo tra le province di Reggio Calabria e Vibo Valentia. Perché non si interrompe questa faida? Quali interessi sono al centro della vera e propria carneficina che negli ultimi mesi ha prodotto in vari comuni decine di morti? Anche il Soveratese, come altre zone della Calabria, deve essere liberato dal clima di terrore che la mafia cerca di imporre. Esprimo apprezzamento per il lavoro impegnativo che il sindaco di Gagliato e gli altri sindaci della zona conducono ogni giorno a tutela dei cittadini ed esprimo affettuosa vicinanza all’intera comunità che vive con angoscia il ripetersi in pochi giorni di continui omicidi.Rispetto all’attività encomiabile svolta sul territorio da tutte le forze dell’ordine, chiedo oggi un salto di qualità: i responsabili dell’ordine pubblico ai massimi livelli definiscano tempestivamente un strategia maggiormente incisiva  per stroncare ogni faida.Le faide, come ormai da tempo acclarato dalla magistratura e dalle forze dell’ordine, avvengono non più e non solo per scontri personali tra famiglie, bensì per affermare il primato di una cosca rispetto all’altra nel controllo di un  territorio e di  interessi economici e finanziari inquietanti ( a partire daI traffici della droga e dal riciclaggio degli enormi finanziamenti accumulati). Questo primato mafioso va radicalmente e totalmente respinto, per garantire la civile convivenza e lo sviluppo trasparente di ogni attività del lavoro e dell’impresa”. f.to On. Giuseppe Soriero già deputato nel collegio di Soverato – Roma, 12 giugno 2010″

Leave a Reply