Home / Locale / Calabria / Soverato / Soverato, al teatro del Grillo spettacolo con Zuzzurro e Gaspare

Soverato, al teatro del Grillo spettacolo con Zuzzurro e Gaspare

Locandina "Non c'è più il Futuro di Una volta"

SOVERATO – Appuntamento con Zuzzurro e Gaspare al Teatro del Grillo di Soverato sabato 5 febbraio (spettacoli alle 17,00 e alle 20,45) . Si tratta della rappresentazione teatrale “Non c’è più il futuro di una volta” di Aicardi, Formicola, Pistarino, Freyrie. Lo si apprende da un comunicato stampa diramato agli organi di informazione corredato di foto per la pubblicazione, in cui si traccia per sommi capi la trama della commedia. “Se ti facessero  una proposta allettante non faresti di tutto per acchiapparla? Pensa a due attori – si legge nel comunicato –  ormai fuori dal giro ai quali propongono di tornare in tv… se ti vogliono lì sei ancora vivo!  Come farsi certificare l’esistenza senza essere eroi: la tv, la tv… ma devono trovare un’idea, inventarsi il format, qualcosa di originale per questo terzo millennio. Dei due uno è il giovanilista, ha un [email protected] con internet e Facebook. Si muove. L’altro è un attore comico, nessuna smania di aggiornamento: uno scontro generazionale tra maturi coetanei.  Con Gaspare che scalpita e Zuzzurro che recalcitra. Dicotomia tra old e new, tradizione e novità. Padri e figli, cartoline e twitter ed in questo contrasto dover trovare un’idea per il pubblico di oggi: una battaglia epocale!  Quale idea funzionerà, cosa piacerà al telespettatore di oggi ormai svezzato a tutto? Ma la voglia di tornare è grande, bisogna trovare un chiave. Bisogna. Prima si passano in rassegna gli avventori (in crisi) del [email protected], poi si pensa ad un classico rivisitato… Ogni idea ha mille propositi e mille nemici. Riusciranno i nostri eroi ad accattivarsi – prosegue il comunicato – ancora una volta i gusti del nuovo pubblico? Gaspare e Zuzzurro si trovano a perfetto agio nei meandri delle nuove diavolerie tecnologiche perché hanno la ricetta giusta: sono sempre più giovani dei giovani veri perché sono ottimisti dentro e quindi non si faranno mai spaventare da quel mistero per eccellenza che è il futuro.Nasce così “Non c’è più il futuro di una volta” commedia illuminante sul futuro in atto, perché bisogna capirlo oggi per usarlo al meglio domani. Un testo nato dalla necessità di parlare da giovani ai meno giovani, facendoci amici i più giovani. Perché una risata passa dallo stomaco ai polmoni fino al cervello, prende la strada del pensiero, del voler capire.  “Non c’è più il futuro di una volta” è una carrellata di comicità che attinge dal vero, vira al sociale, denuncia a suo modo le incomprensioni tra i vecchi modelli e le nuove modalità di vivere, di incontrarsi, di condividere, di invecchiare.  Meglio adeguarsi al tempo – conclude il comunicato – tenendoci strette le nostre peculiarità umane, i nostri esilaranti difetti, i nostri pregi, i nostri sogni. Perché non entrarci, nel terzo millennio, è impossibile ma lo faremo a modo nostro: ridendoci sopra”.

Leave a Reply