Home / Mondo / Terremoto Giappone: tsunami porta morte e devastazione

Terremoto Giappone: tsunami porta morte e devastazione

AGGIORNAMENTO TSUNAMI GIAPPONE – Quando i sismografi dell’Us Geological Survey hanno registrato un terremoto di magnitudo 8.9 in Giappone si è subito capito che si stava trattando di un evento catastrofico. Solo qualche giorno prima si era verificata una scossa nelle vicinanze dell’isola di Honshu di magnitudo 7.2, ma era difficile presagire che ne sarebbe arrivata una talmente potente, la più potente – come riportano i media – della storia del Giappone. Alla scossa che ha provocato uno tsunami nel pacifico con onde fino a 10 metri hanno fatto seguito altri eventi sismici. Gli effetti del sisma che si sono verificati stanno facendo venire alla mente di tanti il disastroso tsunami che nel 2004 colpì l’Indonesia. Basti pensare che un muro d’acqua ha raggiunto la citta di Sendai, un muro che si è spinto fino a cinque km all’interno della prefettura di Fukushima. Il bilancio è drammatico e si teme che il numero delle vittime accertate (per il momento centinaia) sia destinato ad aumentare notevolmente con il passare delle ore. Intanto si è alla ricerca di una nave con un centinaio di persone a bordo che è stata travolta dallo tsunami mentre c’è allarme per le centrali atomiche. A Tokyo c’è panico fra la gente e in Italia la Farnesina si è messa in moto per verificare la presenza di italiani nel paese nipponico. Quanto ai dati tecnici del sisma riportati dal bollettino dell’Usgs risulta che il terremoto si è verificato alle 02:46 pm dell’11 marzo (ora epicentro) mentre in Italia erano le 06:46 am. L’epicentro del sisma è stato localizzato vicino le coste orientali di Honshu a 130 km a est di Sendai e 178 km a est di Yamagata e 178 km est-nordest di Fukushima nonché 373 km a nord est di Tokyo. La profondità dell’evento sismico è stata misurata pari a 24,4 km. Gli effetti devastanti che ha provocato il sisma, che secondo le ultime notizie rimbalzate sul web ha provocato lo spostamento dell’asse terrestre, sono seguiti da tutti i media del mondo, a raccontarli fra questi alcuni canali giapponesi come Nhk . E come avviene in questi casi  anche youtube sta facendo la sua parte con un canale video messo a punto da Nhk dove è possibile vedere i video che riguardano la situazione.

Leave a Reply