Home / Locale / Calabria / Soverato / Soverato ha salutato per l'ultima volta Piero Fazzari

Soverato ha salutato per l'ultima volta Piero Fazzari

Piero Fazzari

SOVERATO – Una folla ha salutato Piero Fazzari che ci ha lasciato l’uno maggio. Fabio Guarna ha dato notizia dei funerali sul Quotidiano, nell’articolo ha brevemente ripercorso alcuni tratti salienti della figura di Piero: la sua tempra politica, l’amore per la famiglia e il profondo legame che lo univa ai suoi amici. Ecco l’articolo.SOVERATO – Chissà se adesso ha scoperto che da lassù è curioso guardare chi sta in terra? E probabilmente dall’alto si sarà anche arrabbiato perché riesce a vedere meglio come nonostante tante lotte contro l’ingiustizia vi sono ancora tanti deboli costretti a subire il potere dei più forti. Piero Fazzari se n’èandato il primo maggio,  il giorno simbolo delle battaglie e conquiste sindacali, quelle che hanno firmato la sua esistenza. La prima cosa che avrà fatto però in cielo è quella di coccolare il suo piccolo Luigi che lo aveva preceduto parecchi anni prima. Storico comunista, Fazzari è stato assessore durante gli anni  di Pedalando Volare e in seguito consigliere di opposizione del governo di centrodestra fino a qualche mese fa.  A Soverato, dove Piero era molto apprezzato,  una folla commossa gli ha dato l’ultimo saluto, stringendosi al dolore della moglie Enza, delle due splendide figlie Sara e Marianna  e di tutti i familiari. Agli amici ha lasciato il ricordo di tanti momenti  vissuti insieme. Piero era sempre se stesso:  durante le  battaglie politiche che affrontava con grinta e determinazione e con gli amici che lo consideravano un punto di riferimento.  Il corteo funebre lo ha accompagnato silenziosamente dalla sua abitazione di Via Marthin Luther king attraversando le vie di Corso Umberto fino alla Chiesa dell’Immacolata davanti al Palazzo di Città dove sono state celebrate le esequie dal parroco Don Tobia Carotenuto. Piero Fazzari era nato a Soverato il 2 aprile1949 ed è morto a Soverato il primo maggio 2011. Due date che richiamano alla mente anche il neo-Beato Giovanni Paolo II, morto il 2 aprile 2005 e beatificato il primo maggio 2011. Addio Piero. – Fabio Guarna (Il Quot.)

Lascia un commento