Home / Viaggi e Vacanze / Siviglia

Siviglia

Foto Panoramica adi Siviglia
Siviglia

Siviglia è una delle città più affascinanti della Spagna, esotica nei colori e sensuale per la freschezza dell’animo ludico che la abita. È la capitale dell’Andalusia e rappresenta il fulcro artistico ed economico del sud del paese. Il Guadalquivir è il fiume che la attraversa e, come per ogni città il cui cuore è trafitto da un corso d’acqua, rappresenta la linfa vitale di Siviglia, non solo per un mero discorso commerciale che, soprattutto secoli addietro rappresentò la ricchezza della città, ma anche per la suggestione artistica evocata dal movimento che l’acqua dona alla spettacolarità monumentale dei luoghi.
Fondata da Ercole, secondo la leggenda, Siviglia fu la prima colonia romanica e divenne in seguito musulmana conoscendo un periodo di massimo splendore del quale resta il minareto de La Giralda, il simbolo più famoso dell’influenza islamica. Molte sono infatti le moschee costruite in tale periodo, le quali però vengono convertite al culto cristiano quando la città passa alla Corona di Castiglia. La Moschea Maggiore viene difatti distrutta per dare spazio alla Cattedrale de Santa Maria dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’umanità e di fatto uno dei più grandi monumenti religiosi della cristianità. Siviglia è una delle città spagnole più ricca dal punto di vista artistico, moltissimi i monumenti da visitare nell’antico quartiere di Santa Cruz come l’Alcazar o la Torre del Oro nell’Arsenal, o le innumerevoli chiese negli altri Barrio o l’arena della Maestranza, la più grande di tutta la Spagna. Questo è il periodo delle corride, da Pasqua fino alla fine della primavera, non sono certo qui a consigliarne lo spettacolo, del resto io stessa me ne terrei alla larga, ma non si può certo negare che siano una delle attrattive turistiche della Spagna. Visti i tempi altamente tecnologici proporrei un toro robot a cui il torero potrebbe lanciare una fantomatica spada che colpendolo in un punto preciso ne disattivi il meccanismo che lo fa muovere. Mica male e se poi il torero volesse rendere lo spettacolo più entusiasmante potrebbe fingersi ferito urtando le finta corna di metallo.
Il periodo migliore per visitare Siviglia è proprio questo quando le temperature sono più miti oppure settembre e ottobre, anche per apprezzare le tiepide serate in giro per le viuzze della città abitate di puro divertimento. Tante le discoteche e i locali notturni, ma anche i teatri e le feste per le vie della città che rimane sveglia fino all’alba. Gli orari di Siviglia assomigliano quasi a quelli calabresi. Si cena tardi dopo le ventuno e trenta, quindi il dopocena è spostato verso le ventitre e trenta e giustamente si tira fino a tardi magari in qualche tranquillo bar di La Alameda oppure in un locale di la Triana dove è possibile assistere a spettacoli di flamenco dal vivo. Se invece si ama il divertimento sfrenato e la confusione delle discoteche non si può non fare una capatina a la Isla la Cartuja dove i locali rimangono aperti fino all’alba.
Per godere fino in fondo della magica atmosfera di Siviglia non si può certo dimenticare che ogni piacere per l’uomo passa attraverso il gusto, quindi una buona cerveza o un bicchiere di sangria accompagnano volentieri le tapas, ovvero degli assaggini di carne, verdure e pesce che solitamente si gustano passando da un locale all’altro in un conviviale rito tipico di tutta l’Andalusia.

Lascia un commento