Home / Notizie / Gregor Mendel e i segreti della genetica nascosta nei baccelli dei piselli

Gregor Mendel e i segreti della genetica nascosta nei baccelli dei piselli

Piselli
Piselli - iStockphoto.com/soloir

GREGOR MENDEL – Gregor Johann Mendel di cui Google oggi celebra il 189° anniversario della nascita con un Doodle raffigurante dei bacelli di piselli da cui il biologo ceco partì per la sua famosa legge (di Mendel appunto), è considerato l’antesignano della moderna genetica. Le sue scoperte si basarono sulla fecondazione artificiale delle piante che gli consentirono di stabilire i principi base dell’ereditarietà che valgono per gli organismi a struttura cellulare (animali e vegetali) e non per batteri e virus. Gli studi di Johann Mendel (in seguito decise di cambiare nome in Gregor) che era un sacerdote furono condotti prevalentemente nel giardino del monastero di Brno dove divenne abate su migliaia di “Pisum sativum” (piante di pisello) che lo portarono a formulare in materia di ereditarietà genetica: 1) La prima legge di Mendel o Principio della dominanza o legge dell’uniformità del fenotipo; la seconda legge di Mendel o Principio della disgiunzione o legge della divisione e ridistribuzione; 3) La terza legge di Mendel o Principio dell’assortimento e dell’indipendenza. Studi successivi non condotti da Mendel chiarirono però che quest’ultima legge può darsi per corretta solo per geni di cromosomi differenti mentre lo è in parte per geni di uno stesso cromosoma.
Per un video documentario che tratta delle leggi di Mendel si rinvia ad un interessante servizio sul sito di Rai Scuola.

Leave a Reply