Home / Mondo / Londra brucia: il passaparola della protesta viaggia con le nuove tecnologie

Londra brucia: il passaparola della protesta viaggia con le nuove tecnologie

INGHILTERRA – Da tre giorni Londra è in preda a disordini che si sono estese alle città di Manchester e di Bristol. Auto danneggiate, feriti e scontri con la polizia,  sono le scene di una vera e propria guerriglia urbana che si osservano in alcune zone. Il Premier David Cameron partecipa ad un comitato di Crisi per stabilire quale misure adottare per impedire il proseguire delle violenze. All’origine dell’ondata di violenza la morte di Mark Duggan. Un ruolo importante – a quanto pare – nel passaparola nell’organizzazione delle proteste è stato esercitato dai social network, ma più che di Facebook e Twitter, il passaparola è avvenuto tramite BBM, il servizio di messaggi interno dello smartphone RIM, che consente di inviare messaggi in maniera privata, evitando così il controllo di Scotland Yard.

Leave a Reply