Home / Mondo / Uragano Irene: ansia in New Jersey. Katia racconta e dice "siamo allarmati"

Uragano Irene: ansia in New Jersey. Katia racconta e dice "siamo allarmati"

URAGANO IRENE – Sono ore di ansia, a causa di Hurricane Irene, a New York e negli Stati Uniti dove ci sono anche tanti italiani. Abbiamo contattato tramite social network (Facebook) Katia, originaria di Montepaone in provincia di Catanzaro che spesso ci informa collaborando con Soverato News di ciò che avviene negli States. Le autorità americane hanno invitato ad usare i social-networks per evitare intasamenti delle linee telefoniche. Katia vive nel New Jersey con la famiglia e ci ha spiegato che è molta preoccupata e che non è nelle condizioni di fare foto, trasmetterci notizie o scrivere articoli. Mi limito a riportarvi cosa mi ha brevemente risposto: “Per ora posso dirti che siamo allarmati. Stasera, alle 18 si chiuderanno tutti i servizi pubblici. Ci è stato chiesto di portare in casa, tutto quello che si trova in giardino o in terrazzo, poiché i venti andranno a 80 mph (equivalenti a 100 km orari). I negozi si sono svuotati: non si trovano batterie da nessuna parte. La corrente elettrica potrebbe mancare per 96 ore…La cosa peggiore che è stata anticipata è l’allagamento, per via delle forti pioggie, e quindi danni alle case. Le zone di mare sono state evacuate. Io vivo a 100km dal mare. Qui in paese la palestra del liceo sarà adibita a shelter per le persone che subiranno danni. C’è paura… Domenica a mezzogiorno, l’uragano Irene toccherà il NJ. Il nostro governatore Chris Christie ha dichiarato lo stato di emergenza. Speriamo bene perché ho molto timore, due giorni fa il terremoto, ora l’uragano… Quindi in un successivo messaggio Katia ha scritto: – Southern New Jersey- Audubon, Camden County. Qui siamo con il televisore acceso. I radar mostrano l’avvicinarsi dell’uragano. Cape May e tutte le aree costiere sono state evacuate. Sono state chiuse le autostrade che portano alle zone marittime. A me ci vuole un’ora di macchina per arrivare al mare. Voglio credere vivamente che la nostra zona non subisca danni. Ora il cielo è grigio, piove, ma tutto è normale. Alle 8 PM ci è stato annunciato di restare chiusi in casa, rimuovere le macchine dai marciapiedi. Molti parcheggi privati a Philadelphia e nei centri commerciali qui in Jersey, sono stati aperti al pubblico.

P.S. Fabio vai su cbsnews.com e clicca in alto su wcbs-tv coverage of hurricane irene. Puoi guardare video LIVE. CBS è il nostro notiziario locale.

Fabio Guarna

Leave a Reply