Home / Mondo / Usa: mercato immobiliare, incentivi agli stranieri per acquisto case

Usa: mercato immobiliare, incentivi agli stranieri per acquisto case

USA – La crisi del mercato immobiliare americano è per alcuni uno dei maggiori responsabili della crisi finanziaria ed economica degli Stati Uniti che ha contagiato inevitabilmente il mondo intero. Infatti venendo meno il prezzo delle case per le quali erano stati garantiti mutui ben più alti di quello che sarebbe stato il valore, per le banche degli Stati Uniti, il problema ha gravato e non poco sulla loro solidità, non potendo recuperare quanto prestato. E non fa meraviglia se trovare una soluzione a questo problema sia uno degli interrogativi che impegna maggiormente il governo federale e gli stessi consumatori americani che non sono riusciti a fermare l’affondamento del mercato immobiliare statunitense. Adesso si tenta di incentivare gli stranieri ad acquistare abitazioni con un disegno di legge. Come? Il disegno di legge infatti, che sembra essere condiviso bipartisan dagli schieramenti presenti nel Senato Usa, consentirebbe agli stranieri che investono almeno 500.000 dollari su immobili residenziali di ottenere i visti per vivere negli States. Un progetto che potrebbe rivelarsi molto vantaggioso soprattutto per stati come la California, divenuta un popolare mercato immobiliare per gli stranieri, soprattutto cinesi. Nello specifico, la legge molto simile ad un’altra già esistente che permette agevolazioni per la green-card a chi investe almeno 500.000 dollari in un business americano capace di creare 10 posti di lavoro, prevede una serie di condizioni fra le quali, che l’acquisto dell’immobile sia in contanti, che si investano almeno 250.000 dollari in una residenza primaria dove l’acquirente dovrebbe vivere almeno 180 giorni l’anno e gli altri restanti dollari (fino almeno 500.000) in altre abitazioni che però potrebbero essere affittate.

Leave a Reply