Home / Notizie / Alluvione Genova: immagini di devastazione. Allarme anche in Piemonte

Alluvione Genova: immagini di devastazione. Allarme anche in Piemonte

MALTEMPO LIGURIA E PIEMONTE – Non cessa l’allarme alluvione per le regioni del nord ovest dell’Italia colpiti dall’ondata di maltempo che ha devastato Genova provocando morti e dove ancora si lavora nel fango.

DIVIETO CIRCOLAZIONE AUTO PRIVATE A GENOVA
Nella giornata del 5 novembre 2011 è stato posto il divieto di circolazione delle auto private nella capitale ligure fino a cessate esigenze.

PAURA PER TORRENTE FEREGGIANO Si teme una nuova ondata di piena per l’esondazione del Torrente Fereggiano che sembra ormai pronto a provocare ulteriori danni.

PRIMA STIMA DANNI
Una prima stima dei danni ammonta a circa 300 milioni di euro.

DECRETO DELL’ESECUTIVO
Dal Governo intanto si prepara un decreto che dichiara “‘l’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari” per le zone interessate dall’alluvione. Commissario delegato all’emergenza sarà nominato Franco Gabriele, capo della Protezione civile

IMMAGINI DELLA CATASTROFE
Sui media e sul web si susseguono immagini di devastazione a Genova e circolano video in cui si osservano gli scenari della catastrofe, spesso accompagnate dalle voci di improvvisati video-reporter che con il telefonino hanno filmato in diretta quanto stava accadendo.

ALLARME ANCHE IN PIEMONTE
L’allarme adesso riguarda anche il Piemonte dove – secondo quanto si apprende da un comunicato della Protezione Civile battuto in queste ultime ore – la “struttura regionale della ProCiv  in raccordo con il Dipartimento, segue l’evoluzione dei fenomeni e sta pianificando le misure preventive necessarie per ridurre l’impatto degli eventi sul territorio. In queste ore la situazione di attenzione – prosegue il comunicato   si è concentrata sulla provincia di Alessandria e in particolare sui torrenti Orba, Scrivia e Bormida. Eventi franosi e allagamenti si sono verificati nel comune di Ovada, con una compromissione della viabilità locale ed evacuazioni a scopo precauzionale”.

Leave a Reply