Home / Notizie / Decreto salva-Italia o "Decreto lacrime"? Interventi per 20 miliardi di euro

Decreto salva-Italia o "Decreto lacrime"? Interventi per 20 miliardi di euro

CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 4 DICEMBRE 2011 Il Presidente del Cdm, Mario Monti ha chiesto che il decreto appena varato dal suo esecutivo per fronteggiare e uscire dalla crisi venga chiamato “decreto salva-Italia“. Vero è però che a volte la comunicazione non verbale trasmette messaggi ancora più diretti di quella verbale. E’ il caso del Ministro del Welfare Elsa Fornero che dopo aver parlato di sacrifici si è commossa e le è scappata una lacrima. Stando così le cose non è escluso che da “quella lacrima sul viso” qualcuno penserà di chiamare il Decreto, Decreto lacrime. Con la speranza ovviamente che non diventi “lacrime e sangue”. L’insieme degli interventi stabilito dal Governo guidato da Mario Monti “ammonta – si legge in un comunicato pubblicato sul sito in pdf del Governo a cui rinvia per maggiori dettagli a circa 20 miliardi di euro strutturali per il triennio 2012-2014 con una forte componente permanente di risparmi conseguiti. La correzione lorda di oltre 30 miliardi in quanto sono previsti interventi di spesa a favore della crescita del sistema produttivo e del lavoro per oltre 10 miliardi. All’interno del paccehtto è inclusa e consolidata in norme la correzione dei saldi pari a 4 miliardi previsti quale ‘clausola di salvaguardia’ nella manovra di agosto 2011″.

Fabio Guarna

Leave a Reply