Home / Notizie / Piemonte, costi della politica: abolito assegno vitalizio consiglieri regionali

Piemonte, costi della politica: abolito assegno vitalizio consiglieri regionali

PIEMONTE – Dalla prossima legislatura i consiglieri regionali eletti in Piemonte per la prima volta e quelli rieletti non avranno il vitalizio. La decisione è stata approvata dalla prima commissione (Bilancio) del Consiglio Regionale Piemontese riunita in sede legislativa che ha approvato all’unanimità il provvedimento che era stato proposto da diversi capigruppo e dall’Ufficio di Presidenza. Si tratta di un intervento che riguarda i costi della politica e che, come ha sottolineato Valerio Cattaneo, presidente del consiglio regionale piemontese e primo firmatario della proposta, rappresenta “un segnale per i cittadini perché in un momento di forte crisi la politica deve essere di esempio”. Il Piemonte è fra le prime regioni d’Italia ad avere assunto una decisione del genere. Nella relazione del progetto di legge è previsto inoltre il passaggio al sistema previdenziale contributivo per i consiglieri regionali come stabilito a livello nazionale dal presidenti delle Regioni e delle Assemblee legislative.

Leave a Reply