Home / Mondo / Grecia, crisi: sciopero di farmacisti e medici

Grecia, crisi: sciopero di farmacisti e medici

GRECIA CRISI – L’anno 2012 non comincia bene in Grecia dove la crisi economica e finanziaria sta già colpendo duramente la popolazione e le proteste non sembrano volersi arrestare. Adesso a scioperare sono farmacisti e medici. I primi aderenti all’Associazione Nazionale dei Farmacisti hanno proclamato per 48 ore uno sciopero generale mantenendo inoltre la decisione di non dare a coloro che godono dell’assistenza degli Enti Previdenziali alcun medicinale se prima lo Stato Greco non soddisferà i debiti che ha nei confronti dei farmacisti. Si tratta di un debito che è stato stimato intorno ai 400 milioni di euro. Una questione seria che rischia di mettere a serio rischio l’assistenza farmaceutica nel paese per il 2012. Per quanto riguarda i medici liberi professionisti e quelli dell’Istituto dell’Assistenza Sociale (Ika, l’Inps greco), essi hanno iniziato uno scioperò che si protrarrà fino al 5 gennaio. Protestano contro le misure dell’esecutivo che riguardano l’Ente per il Servizio Sanitario Nazionale. E chiedono inoltre che vengano pagati i 350 milioni di euro di cui sono creditori i medici convenzionati.

Lascia un commento