Home / Mondo / Festa della mamma: sul Doodle abbracci e fiori

Festa della mamma: sul Doodle abbracci e fiori

Doodle - Festa della Mamma
Doodle - Festa della Mamma

GIORNATA DELLA MAMMA DOODLE – La mamma rappresentata dalla lettera G con una bella catenina al collo (forse già regalati dai propri figli), un fiore in mano e due bimbi rappresentati dalle vocali centrali. Il Doodle è animato e comincia con i due bimbi che dopo avere abbracciato la propria madre donano i fiori. Così Google nel Doodle dedicata alla festa della mamma che si tiene la seconda domenica di maggio, celebra il mother’s day 2012.
In realtà la ricorrenza civile che si celebra in diverse parti del mondo non ha una data comune a tutti gli Stati in cui si si festeggia l’evento ma nella maggior parte dei paesi del mondo come l’Italia appunto e ancora Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Cuba, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Germania, Grecia, Ecuador, Hong Konk, Giappone, Lettonia, Malta, Malesia, Paesi Bassi, Porto Rico, Nuova Zelanda, Perù, Filippine, Singapore, Slovacchia, Sudafrica, Svizzera, Taiwan, Turchia, Uruguay, Usa, Venezuela e Nigeria, la festa della mamma cade la seconda domenica di maggio che per il 2012 cade domenica 13 maggio 2012.
La festa ha radice antichissime e risale ad epoche in cui era molto sentito il culto della divinità della fertilità, tanto che in alcuni paesi – forse proprio partendo da queste premesse – si celebra ancora il primo giorno di primavera. Vero è che la data in cui fu proposta nell’epoca moderna la celebrazione della Giornata della madre, risale al 1870 quando negli Stati Uniti Julian Ward Howe pacifista che si batteva per l’abolizione della schiavitù, propose l’istituzione della festività per riflettere sulla guerra. Quante mamme salutarono per l’ultima volta il figlio vedendolo partire per il fronte? E quante ancora? Aggiungiamo.
Nel 1914 la festa fu ufficialmente deliberata dal congresso Usa durante la presidenza di Woodrow Wilson. Alla base il significato di gratidudine da riconoscere alle madri per ciò che hanno fatto per i propri figli, nella speranza della pace. In Italia la prima volta in cui fu celebrata la festa risale al 12 maggio 1957, ovvero 55 anni fa, quando ad Assisi, Don Otello Migliosi, conosciuto anche per la sua opera di risistemazione dell’archivio della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, decise di celebrarla nel piccolo borgo di Torbidetto dove esercitava le funzioni di parroco. E decise di farlo nella seconda domenica di maggio. Un quarto di secolo dopo, Migliosi diede vita al Parco della mamma in cui si trova una splendida statua bronzea che richiama la maternità dello scultore Enrico Manfrini.
Scorrendo il mouse sul Doodle di Google si legge “Happy Mother’s Day” (in italiano: felice giornata della mamma) mentre cliccando su di esso si ottengono i risultati della chiave di ricerca “Mother’s Day” (giorno della mamma). Buona festa a tutte le mamme!!