Home / Mondo / Transito di Venere 2004: l'evento celebrato da un Doodle

Transito di Venere 2004: l'evento celebrato da un Doodle

Doodle - Transito di Venere nel 2004
Doodle - Transito di Venere nel 2004

DOODLE GOOGLE PASSAGGIO DI VENERE SUL SOLE – Quando il 7 giugno 2004, esattamente come sta per accadere otto anni dopo, ovvero il 6 giugno 2012, Venere sfilava davanti al Sole e ad assistere all’evento il pubblico era fatto da tanti terrestri, Google per celebrare l’evento pensò ad un Doodle in cui la “O” centrale era rappresentata dal Sole con un puntino nero all’interno, ovvero esattamente quello che dalla nostra terra sarà possibile osservare guardando il cielo (dal vivo si rammenta di usare lenti protettive) quando la stella del sistema solare sorgerà fra il 5 e 6 giugno 2012.
Un evento simile si ripeterà fra 105 anni e mezzo, ovvero l’11 dicembre 2117.
La “Stella del Mattino” così molti chiamano Venere, per la sua caratteristica di rendersi visibile durante le prime ore del giorno, è un “pianeta terrestre” o anche “roccioso” essendo composto prevalentemente di roccia e metalli come la Terra diversamente da altri pianeti del sistema solare detti giganti gassosi che non hanno una superficie solida. Per dimensioni e massa, Venere e la Terra sono molti simili tanto che il primo viene definito Pianeta Gemello del nostro globo. La temperatura su Venere è però altissima tanto (il più caldo pianeta del sistema solare).
Venere dunque attraverserà il sole e su internet sono in tanti a cercare non solo notizie ma anche l’occasione di potere assistere all’evento in streaming. La NASA infatti ha predisposto un apprezzabile servizio on-line che consentirà agli utenti di assistere in diretta web al passaggio di Venere fra la Terra e il Sole. Facendo i calcoli circa ogni secolo presenta due possibilità ravvicinate di potere assistere in tempo reale al fenomeno. Chi si è fatto scappare l’occasione del 7 giugno 2004, giornata che Google ha celebrato con il Doodle, è il caso che non si perda quest’ultima. La prossima non è affatto vicina e bisognerà attendere più di un secolo, Maya permettendo.

Di seguito la registrazione dell’evento:



Video streaming by Ustream