Home / Locale / Calabria / Calabria: si è spento Mario Alcaro

Calabria: si è spento Mario Alcaro

Si è spento a Rende il Prof. Mario Alcaro, ordinario di Storia della Filosofia dell’Università della Calabria. Intellettuale sottile che ha dedicato una buona parte dei suoi studi a Hegel e Marx nell’ottica del loro rapporto con il marxismo italiano degli anni Cinquanta e Sessanta. Studi e ricerche che lo hanno portato a scrivere il volume “Dellavolpismo e nuova sinistra” in cui l’autore mette in relazione non solo sul piano filosofico ma anche su quello politico l’influenza che Galvano Della Volpe esercitò sull’editoria degli anni Sessanta e sui nuovi intellettuali studiosi di Marx. Recentemente Mario Alcaro si era occupato di completare le sue ricerche iniziate negli anni in cui era studente universitario su “John Dewey” con il volume intitolato allo stesso filosofo e pedagogista statunitense. Fra le sue ultime opere un volume Sull’identità meridionale in cui Alcaro analizza l’ethos della società del sud in rapporto alla cultura dell’intero asse mediterraneo. Con la morte di Mario Alcaro, se ne va un pezzo di Calabria. La Calabria degli intellettuali sottili e di imparagonabile spessore culturale.  Lo ricordiamo rimandandovi ad una sua intervista (youtube) rilasciata a margine di un seminario sugli strumenti della cultura musicale popolare, tenuto all’Università della Calabria nel mese di luglio 2009.

Un comunicato dell’Unical rende noto che Lunedì 11 giugno 2012 da mezzogiorno “il feretro del Prof. Mario Alcaro sarà esposto nell’aula FIL8, dove amici e colleghi ricorderanno la lunga e apprezzata esperienza umana, accademica e scientifica dello scomparso docente”