Home / Sport / Calcio / Euro 2012 / Pagelle Italia-Irlanda 18.06.2012

Pagelle Italia-Irlanda 18.06.2012

ITALIABuffon 6,5: Partita da capitano vero, pensa al morale della truppa, incitando e spronando. Blocca una bomba su punizione irlandese. BRAVO
Abate 5,5: Anonimo sulla fascia, da lui pretendiamo maggiore spinta. OCCASIONE MANCATA
Barzagli 6,5: È il miglior difensore italiano in questo momento. Ci mancava. PILASTRO
Chiellini 6: Onesta partita, grande sacrificio. Esce per infortunio. ROCCIOSO (Dal 56′ Bonucci 6: Dignitoso nelle chiusure, crede troppo nel suo piede. SALVO)
Balzaretti 5: Tradito dall’eccessiva emozione, vede gli irlandesi e crede di giocare a rugby. Ridicolo un placcaggio con cui tenta goffamente di fermare un avversario. OUT OF FOOTBALL
De Rossi 6,5: Stranamente impreciso a centrocampo nel primo tempo, tira fuori dal cilindro una ripresa da autentico gladiatore. IRON MAN
Motta 4: Assolutamente fuori dal match, non esiste. Non si impegna, la maglia azzurra resta orfana di un uomo. CON MOTTA SIETE IN CATTIVE MANI.
Pirlo 6: Giocate pulite, solita sicurezza, ma ormai da lui attendiamo sempre meraviglie. Questa volta è normale. Alla sua maniera. REUCCIO
Marchisio 6: Coraggio, grinta, cuore. Quasi Marchisio insomma, mancano le incursioni e i tocchi alla Tardelli. TOSTO
Di Natale 6,5: Vivace, si muove su tutto il fronte d’attacco, meritando la promozione nell’undici titolare. GENEROSO (Dal 73′ Balotelli 7: Rozzo nelle giocate, cattivo, segna un goal alla Klinsmann. CONFUSO E FORSE FELICE)
Cassano 6,5: Dorme per quasi tutto il primo tempo, poi si riscopre ariete alla K. Anderson (indimenticata “terza torre” del Bologna) e segna un goal pesantissimo. FANTANTONIO (Dal ’62 Diamanti 6: Tecnico, ma un po’ troppo sofisticato. NAÏF)

IRLANDAGiven 5,5: Insicuro, non riesce a tranquillizzare il suo reparto difensivo. ANY GIVEN MONDAY
Ward 5: Difende per dovere, ascolta le indicazioni del Trap, ma risulta ampiamente insufficiente. MEDIOCRE
Dunn 6: Corre per tutto il tempo, morde le caviglie di Cassano e Di Natale. SI DUNNE
St. Ledger 6: Fortissimo di testa, ma molto, troppo lento. Ricorderà il goal nella prima partita e potrà raccontare ai nipoti di aver giocato un Europeo. DIGNITOSO
O’Shea 5: Fabbro di vecchia data, si distingue per lentezza e gomitate. Gigante della difesa, nano nel difendere. TRONCO
Andrews 6: Dinamico, cerca di insidiare il nostro centrocampo, mettendo all’occorrenza anche una pezza in difesa. ADEGUATO
Whelan 5: Sciatto, non indovina un passaggio neanche per sbaglio. Sciopera a centrocampo. CIGL, CISL E WHELAN
Duff 6: Omonimo della celebre birra di Homer, si impegna parecchio sulla fascia. MARATONETA
McGeady 6: Il più tecnico tra gli uomini del Trap, era famoso per un giochino con le gambe che creava ai tempi del Celtic. Non incide, per nostra fortuna. FUMOSO (Dal ’64 Long 5: Entra per picchiare Pirlo, quando riesce a prenderlo. ZAPPA)
Doyle 5: Impaurito dai granatieri azzurri, vaga confusamente in area. I mezzi tecnici sono peggiori di quelli di Chiellini, ma lui è un attaccante. LA PECORA DOYLE (Dal 75′ Walters s.v.)
Keane 6: Antico guerriero, per Moratti era una promessa. Parzialmente mantenuta al Tottenham, disattesa contro l’Italia. VITA DA KEANE (Dall 85′ Cox s.v.)

[euro-2012-predictor tables=1 stage=3 show_results=n] [euro-2012-predictor knockout=1]

Antonio Soriero