Home / Locale / Calabria / Catanzaro / Tea Party Calabria si presenta

Tea Party Calabria si presenta

CATANZARO – In una nota diramata agli organi di informazione allegata con la foto del simbolo con preghiera di pubblicazione si dà notizia della presentazione di un movimento che come è facile evincere dal suo stesso nome, richiama l’esperienza Usa del Tea Party. Si tratta del movimento denominato “Tea Party Calabria” che come si apprende dal comunicato di seguito riportato sarà presentato ai giornalisti il prossimo 29 giugno 2012 alle ore 11, presso il Caffè Letterario di Catanzaro, in via Menniti Ippolito 5/7. “Alla conferenza stampa interverranno: Antonio Mirko Dimartino, coordinatore del Tea Party Italia per la Calabria, Sandro Scoppa, presidente della Fondazione “Vincenzo Scoppa” e Maurizio Bonanno, direttore della rivista [email protected] Il movimento Tea Party Italia – si legge nel comunicato – nasce dall’esperienza e dall’esempio del Tea Party Movement Statunitense che riunisce, sotto le bandiere della lotta al big government e alla socializzazione della società, milioni di persone ogni anno. Lo stesso si struttura tra la gente come movimento che parte dal basso, finalizzato a porre l’attenzione generale (attraverso azioni concrete, divulgazione, aggregazione e produzione culturale) su questioni vitali come gli eccessi della tassazione e l’invadenza dello stato nella vita dei singoli cittadini. Può destare confusione il doppio significato di Party, che non deve essere inteso come “partito”, ma come “festa” che, peraltro, sottolinea lo spirito positivo e propositivo del movimento. Il Tea Party Italia è un movimento di donne e uomini di tutte le età che condividono l’obiettivo di uno Stato più leggero, meno invasivo, che sia strumento utile e non ostacolo per il raggiungimento dei fini individuali. È un movimento politico che non aspira a diventare partito, quanto piuttosto ad imporre dei punti chiave nell’agenda della vita politica italiana, in una direzione liberale e di buon senso. Chiedere l’abbassamento della pressione fiscale, meno burocrazia e un taglio della spesa altro non significa che favorire la crescita della responsabilità individuale del cittadino. Il Tea Party non rinuncia al dialogo politico e considera necessaria l’interlocuzione con i partiti e con le amministrazioni di ogni livello, al fine di stimolare un’azione concreta riguardo alle istanze che il Tea Party intende portare avanti. Per David Mazzerelli, coordinatore nazionale del movimento Tea Party Italia: «la nascita del Tea Party Calabria è importante perché in tal modo il movimento si rafforza al Sud e specificatamente in una Regione, come la Calabria, ove peraltro appare rivoluzionario. Lo stesso è organizzato da Sandro Scoppa e dalla Fondazione Vincenzo Scoppa che da anni promuovono nella medesima Regione, e con ottimi risultati, la cultura liberale attraverso varie iniziative, tra le quali la Scuola di Liberalismo “Ludwig von Mises” e la rivista [email protected]». Per maggiori informazioni, conclude il comunicato: Tea Party Calabria – e.mail: [email protected]