Home / Locale / Calabria / Catanzaro / Tea Party Calabria: resoconto incontro di presentazione

Tea Party Calabria: resoconto incontro di presentazione

Flash della presentazione Tea Party Calabria

CATANZARO – Riportiamo a cura del “Tea Party Calabria” una foto e il resoconto tramessi agli organi di informazione per la pubblicazione dell’incontro di presentazione del Tea Party Calabria, promosso e organizzato dalla Fondazione “Vincenzo Scoppa” e dalla rivista [email protected] – NOTA A CURA DEL TEA PARTY CALABRIA – Il Caffè Letterario di Catanzaro ha ospitato la conferenza stampa di presentazione del Tea Party Calabria, promosso e organizzato dalla Fondazione “Vincenzo Scoppa” e dalla rivista [email protected] Lo stesso rappresenta un’articolazione regionale del Tea Party Italia, referente italiano del Worldwide Tea Party Il Tea Party Italia è un movimento spontaneo che nasce dall’esperienza e dall’esempio del Tea Party Movement statunitense che riunisce, sotto le bandiere della lotta al big government e alla socializzazione della società, milioni di persone ogni anno. Esso si struttura tra la gente come movimento che parte dal basso, finalizzato a porre l’attenzione generale (attraverso azioni concrete, divulgazione, aggregazione e produzione culturale) su questioni vitali come gli eccessi della tassazione e l’invadenza dello stato nella vita dei singoli cittadini. Il nome Tea Party deriva dal Boston Tea Party, la protesta del 1773 da parte dei coloni del Nord America contro le tasse inglesi, che viene generalmente considerata come la scintilla che fece scoppiare la rivoluzione americana. L’incontro è stato aperto da Sandro Scoppa, presidente della Fondazione “Vincenzo Scoppa”, il quale, dopo aver riportato i saluti e gli auguri di buon lavoro di David Mazzerelli, coordinatore del Tea Party Italia, ha evidenziato che la medesima Fondazione ha inteso costituire e sostenere il Tea Party in Calabria nella consapevolezza che il movimento possa dare un ulteriore impulso al lavoro culturale della medesima Fondazione. Attraverso varie iniziative, per la riduzione dello Stato e delle tasse, lo stesso movimento può contribuire a sviluppare e diffondere anche nella realtà calabrese la cultura liberale e la logica competitiva nonché quei principi della cooperazione sociale, che hanno reso possibile lo sviluppo delle regioni più prospere. È poi intervenuto Maurizio Bonanno, direttore della rivista [email protected], il quale ha sottolineato l’importanza del Tea Party Calabria, che non è un partito politico, ma mira a fare pressione sulla politica e partecipare attivamente al dibattito al fine di inserire nell’agenda della politica italiana issues economiche di rilevanza liberale. In tutto ciò, il movimento condivide gli scopi della rivista [email protected] nella quale ormai da tempo sono ospitati interventi dei suoi maggiori esponenti. A sua volta, Antonio Mirko Dimartino, coordinatore del Tea Party Calabria, ha illustrato la natura e le finalità del movimento, e il programma che lo stesso intende realizzare, che ricomprende varie iniziative di elevato valore culturale e sociale nonché politico. Qundi, il medesimo coordinatore, dopo aver sottolineato che tra gli obiettivi del Tea Party Calabria risiede anche quello di coinvolgere, conoscere e far conoscere persone o realtà che – apparentemente – potrebbero sembrare diverse tra loro ma che tuttavia condividono idee ed esperienze, ha rivolto l’invito a uomini, donne di tutte le età, gruppi e associazioni, a prendere parte alla nuova “arena di confronto”, del Tea Party Calabria. -Per maggiori informazioni consultare il sito www.teapartyitalia.it. – A cura del Tea Party Calabria.