Home / Notizie / Cerchio nel grano di Enki Ea: svelato il mistero

Cerchio nel grano di Enki Ea: svelato il mistero

Ufo, cerchi del grano, etc.? Prima di interpretare alcuni fenomeni simili e lanciarsi in ipotesi paranormali conviene riflettere un po’ e cercare una spiegazione scientifica.  Per darci ragione possiamo prendere l’ultimo comunicato stampa del Cicap, Comitato Italiano per il controllo sulle affermazioni  l’associazione fondata da Piero che a proposito di cerchi di grano ci fa sapere che ” Francesco Grassi, ingegnere elettronico e sperimentatore del CICAP,  ha rivelato al XII Convegno Nazionale del Comitato che si è chiuso ieri a Volterra, di aver realizzato il famoso cerchio nel grano di Poirino 2011, conosciuto in tutto il mondo come il cerchio di Enki Ea, perché si credeva contenesse un messaggio lasciato dall’extraterrestre il cui nome è legato anche alla profezia della fine del mondo nel 2012. Nella notte – spiega la nota del Cicap –  fra il 18 e il 19 giugno 2011 Grassi, insieme ad altri sei ricercatori del CICAP, ha creato questa formazione con lo scopo di studiare le reazioni degli appassionati di cerchi nel grano ad una serie di indizi, in parte voluti, in parte casuali, presenti nel disegno”. Prosegue la nota: “l’esperimento è pienamente riuscito, infatti nessuno si è interrogato sull’origine del cerchio. In compenso in tutto il mondo sono fiorite le interpretazioni sui presunti messaggi che sarebbero contenuti nella formazione. Qualcuno ha suggerito dei collegamenti con il surriscaldamento globale, altri hanno collegato il numero dei ciuffi di vegetazione non abbattuti con le coordinate geografiche di una località somala afflitta dal problema della siccità. Qualcuno ha persino visto nel disegno una rappresentazione simbolica delle costellazioni. ‘Credo che questo esperimento dimostri bene il processo di costruzione della credenza circa l’origine non umana dei cerchi nel grano. Da questo punto di vista, l’esperimento continua’ ha detto Grassi concludendo il suo intervento e invitando tutti a confrontare le interpretazioni passate e future del cerchio di Poirino 2011”. Maggiori dettagli al riguardo – spiegano dal Cicap – si trovano sul libro di Francesco Grassi prossimo ad uscire “Cerchi nel grano: Tracce d’intelligenza (STES Editore)” e sul sito dell’autore www.francescograssi.com . (f.g.)