Home / Locale / Calabria / Elezioni 2013, Soriero candidato al Senato nel Pd in Calabria

Elezioni 2013, Soriero candidato al Senato nel Pd in Calabria

Pino Soriero
On.le Pino Soriero

SOVERATO (CATANZARO) – Pino Soriero, originario di Satriano,  già sottosegretario ai trasporti nel primo Governo Prodi e più volte deputato eletto nel collegio del soveratese potrebbe essere uno dei candidati al senato nelle liste del Partito Democratico in Calabria. L’ufficializzazione di tutta la lista del Pd sia per Camera e Senato sarà resa nota domani durante una conferenza stampa. I nodi da sciogliere nelle mani del segretario Alfredo D’Attorre sono i posti da assegnare ai non eleggibili sulla carta ovvero dal posto n. 12 in su alla Camera e dal posto n. 7 in su al Senato e come dare seguito in Calabria all’accordo romano raggiunto con il Psi. Intanto secondo fonti accreditate Soriero sarebbe uno dei candidati e si aspetta solo l’ufficializzazione. Si tratta di un nome che appartiene al territorio del soveratese e un politico sempre presente nell’agone politico calabrese. Recentemente Soriero è stato assessore esterno nel Comune di Catanzaro con il sindaco Rosario Olivo con delega all’urbanistica. Come si apprende da Wikipedia Italia, Giuseppe Soriero ha iniziato “la sua attività politica come componente delle Direzioni Nazionali del PCI, PDS, DS dal 1988 al 2006, nel 2007 viene eletto membro della prima Assemblea Costituente del PD. Nel 1990 viene eletto consigliere comunale di Catanzaro tra le file del PDS, dal 1992 al 2001 viene eletto per tre volte consecutive Parlamentare Nazionale presso la Camera dei Deputati[2] ( XI, XII, XIII) sempre tra le fila del PDS poi Progressisti e infine DS L’Ulivo, nel 1996 con il Governo Prodi I viene nominato Sottosegretario di Stato ai trasporti e alla navigazione carica che manterrà fino al 1998. Dal 1997 al 2000 sarà presidente del comitato interministeriale per l’area ed il porto di Gioia Tauro.Alle Elezioni politiche italiane del 2006 si candida al Senato della Repubblica italiana nelle liste di IDV, come indipendente DS, in Calabria e nel Lazio e come testa di lista in Lombardia e Puglia ma non diventerà senatore.