Home / Mondo / Morte apparente: riapre gli occhi prima dell'espianto

Morte apparente: riapre gli occhi prima dell'espianto

USA – La notizia risale al 2009 e sta rimbalzando ancora ora sui media a partire da internet che citano il New York Post come fonte. Si tratta di una donna, Colleen Burns, 41/enne statunitense di Syracuse nello Stato di New York e madre di tre figli che era stata data per morta a causa di una overdose di farmaci dai medici di un ospedale che erano in procinto di procedere all’espianto degli organi. Improvvisamente però la donna si è risvegliata e quindi dopo due settimane dimessa dall’ospedale, St. Joseph’s Hospital Health Center. La donna, che come riferito dalla madre soffriva di una forte depressione, nel gennaio 2011 si è tolta la vita. I familiari non hanno chiamato in giudizio la clinica, ma per quanto avvenuto essa è stata sanzionata con 6000 dollari di multa per non avere adottato tutte le misure necessarie per assicurarsi l’effettiva morte clinica della paziente prima di attivare la procedura di espianto degli organi.