Home / Sport / Calcio / Bologna – Inter: pagelle

Bologna – Inter: pagelle

SERIE A XIII GIORNATA – BOLOGNA – INTER – Operazione aggancio fallito dell’Inter al Napoli per il terzo posto, ultimo utile per la qualificazione alla champions, contro il Bologna, fuori casa, nel primo dei due posticipi di serie A della tredicesima giornata. Il risutato finale dice: Bologna-Inter 1-1. Di seguito le pagelle: Inter 352 – Handanovic: prende un gol senza nessuna colpa, dopo risponde presente in un paio di volte; non c’erano troppi dubbi voto 6; Campagnaro: rientra da un lungo infortunio e si vede, non efficace e grintoso come lo è quasi sempre voto 5.5(Belfodil)s.v.; Rolando: non è certo un fulmine di guerra ma gioca la sua onesta partita da centrale nella difesa a tre al posto di Ranocchia voto 6; Juan Jesus : dalle sue parti non nascono grandi pericoli, gioca con semplicità, soffre Bianchi nella ripresa, e alla fine colpisce una traversa clamorosa nel finale voto 6; Nagatomo: s.v.(Pereira): gioca dando ciò che al momento, vale a dire davvero molto poco; ecco perché finora Mazzarri gli preferisce Nagatomo voto 5.5; Cambiasso: tenta di illuminare la squadra con le sue consuete giocate geometriche, solo che i suoi compagni di reparto non l’aiutano del tutto voto 6; Taider: perde palla sul gol di Konè, l’arbitro lo grazia dal secondo giallo, partita da ex da dimenticare voto 4.5(Kovacic)s.v.; Guarin: sempre furioso e potente, con bombe al posto del tiro voto 6.5; Jonathan:sente più fiducia e si vede, è un altro calciatore rispetto allo scorso anno; secondo gol per lui voto 6.5; Alvarez: opaco, fuori dal gioco, solo qualche sprazzo di classe voto 5.5; Palacio: divora due occasioni non da lui, impreciso, non da lui voto 5.5; All.Mazzarri: la squadra appare ogni tanto sfilacciata, ma si rende spesso pericolosa voto 6
Bologna 352
Curci: gioca dopo diversi errori nelle altre partite, non demerita effettuando interventi niente male voto 7; Sorensen: deve sempre rincorrere gli avversari, in ritardo ad ogni occasione voto 5; Natali: disciplinato, con buon senso della posizione voto 6; Antonsson: roccioso, posizionato bene voto 6; Garics: pochi strafalcioni, ma nel contempo poca spinta in fascia voto 5.5(Crespo)s.v.; Krihn: per lui tanto cuore e polmoni, ciò che si aspetta da lui voto 6; Perez:lotta tanto,ma quando ha la palla lui non è sempre in cassaforte voto6 (Pazienza)s.v.; Konè : undicesimo gol in tutta la sua carriera, terzo quest’anno; si sbatte molto per la squadra, non sempre lucido voto 6.5; Morleo : corre molto sulla fascia, non incide più di tanto voto 5.5; Diamanti: più lavoro sporco, meno imprevedibilità e consueto mancino elegante voto 6; Cristaldo : molta sostanza non altrettanto mordente voto 5.5; (Bianchi)entra con foga in campo volendo dimostrare qualcosa al suo mister impegnando Handanovic con un bel tiro voto 6; All.Pioli: con tutti i suoi limiti la sua squadra cerca di tener testa all’Inter, non sempre riuscendoci voto 6.