Home / Notizie / L'incostituzionalità del porcellum

L'incostituzionalità del porcellum

Il porcellum, ci verrebbe da dire, è stato messo allo spiedo, ma sarebbe battuta troppo facile e banale, solo che, finalmente, da ieri, la riforma elettorale più criticata ed odiata, oltre che quella sulla quale si è più ironizzato, non vale più, perché la Consulta l’ha dichiarata incostituzionale. Una seconda riflessione, che ci sovviene, seppur anch’essa scontata e non certo geniale è come mai, non già otto anni fa, subito dopo che la riforma propinataci dal leghista Calderoli era sta approvata in Parlamento sia stato chiesto ed ottenuto l’intervento della Corte Costituzionale ma son servite, ci verrebbe sempre da dire, ben tre elezioni e tremila giorni circa,  prima di svegliare l’orgoglio e senso di affetto e fedeltà alla nostra Costituzione, dei giudici della Corte. Solo che da queste tre elezioni,svoltesi con il porcellum non è mai o quasi emersa una maggioranza ampia e forte, funzionale a garantire la governabilità di un Paese, che già di suo, giorno dopo giorno ed anno dopo anno vive di estenuanti insicurezze, sicuramente, stavolta aspetto non meno grave. Si è votato, in questi otto lunghi anni un simbolo, talvolta una semplice immagine, non sempre specchio assolutamente fedele di ideali e valori sinceri di un partito, bensì, trampolino di lancio di uomini, spesso espressione di una certa invidiabile professionalità politica o per meglio dire esibizione di increscioso professionismo politico con liste bloccate, sommato poi alla incomprensibile tecnica di assegnazione di un premio di maggioranza che garantiva una maggioranza incontrastata ed incontrastabile alla Camera ed una incerta situazione di governo del Senato spesso esile. Si discute già, se meglio il mattarellum al posto del porcellum o altre ingegnose riforme elettorali, ma almeno da ieri, con un largo ritardo, la Consulta ha restituito ai cittadini, tutti, la possibilità,quantomeno di avere dei rappresentanti in futuro scelti da quelli che fino ad oggi non erano degli autentici rappresentati. Ci verrebbe da dire, in queste occasioni,di solito , “meglio tardi che mai”.

Check Also

Buon Natale e Felice Anno Nuovo da Soverato News

Related

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close