Home / Notizie / Confindustria: finita recessione. Ripresa difficile e lenta. Cultura volano di crescita.

Confindustria: finita recessione. Ripresa difficile e lenta. Cultura volano di crescita.

“È finita l’intensa e lunga recessione dell’economia italiana. La seconda in sei anni. Da poco è partita la risalita. Non sarà rapida, per tre fattori. Primo: non si è trattato solo di difficoltà congiunturali ma di veri cambiamenti epocali negli assetti produttivi globali. Nulla sarà più come prima.” Si apre così il comunicato di Confindustria consultabile interamente (LINK) sul sito della Confederazione generale dell’industria italiana meglio nota appunto come Confindustria (sezione Centro Studi). In esso si fa notare come la risalia in Italia è cominciata ma che  a causa di alcuni fattori vi saranno molte difficoltà che porteranno lentezza della crescita. Non solo, parlando di ripresa anche se fra parentesi si fa notare come questo termine sia “inadeguato”,  per Confindustria essa sarà “sostenuta da mercati emergenti, solidità USA, più stabilità finanziaria e coralità europea del miglioramento. Ma ostacolata da restrizione del credito e alto cambio dell’euro. Per rafforzarla il Governo deve puntare su investimenti e competitività”. Infine fra le ricette per il rilancio non mancano i riferimenti alla cultura in binomio con economia: “Cultura ed economia – si legge – non sono mondi separati. Anzi, non c’è sviluppo senza cultura…”.