Home / Locale / Bergamo / Caleidopsiche in mostra a Bergamo

Caleidopsiche in mostra a Bergamo

BERGAMO – Cosa nasconde la mente di un artista? Quali vissuti condizionano la sua opera? Lo stile è innato o viene costruito? Attraverso queste ed altre intriganti domande si sviluppa Caleidopsiche – Nella mente di un artista, un progetto che vede la collaborazione di un giovane illustratore bergamasco, Filippo Curzi in arte FillGood, con uno studio di psicologia. Scopo del progetto è indagare l’origine della creazione artistica, attraverso l’analisi dei vissuti e della personalità dell’autore. Un viaggio nel quale ogni segno, ogni gesto e ogni scelta cromatica acquistano nuovi significati, se letti dallo sguardo attento di uno psicologo clinico. L’indagine psicologica ha utilizzato il mezzo espressivo prediletto dall’artista, il disegno, successivamente rielaborato e trasformato in opera d’arte.
Curzi decide di mettersi in mostra: mentre indaga se stesso permette al resto del mondo di osservare il processo della creazione, e permette allo spettatore – intenditore o profano che sia – di scoprire qualcosa di nuovo su di sé.
L’appuntamento è presso la Galleria111 in via Pignolo, 93 dal 18 al 24 gennaio.

Il bambino sotto la pioggia
Il bambino sotto la pioggia – Pittura digitale su tela, 100×100 cm

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. +INFO

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close