Home / Notizie / Incontro Renzi-Berlusconi: prospettive e attese

Incontro Renzi-Berlusconi: prospettive e attese

Nel pomeriggio di sabato 18 gennaio 2014 si e’ scritta forse una paginamolto importante della storia della politica, quantomeno recente. Infatti, l’incontro avvenuto fra Renzi e Berlusconi, pare abbia dato come risultato quello di aprire la strada per un orizzonte futuro di significative riforme, che potranno generare modifiche all’ assetto politico-economico, del quale in Italia si parlava ormai da decenni, senza però mai trovare un accordo convinto e sicuro fra le piu’ importanti e votate forze politjche del nostro Paese. Si è parlato in questo tanto atteso incontro di rilevanti riforme da giocare su tre tavoli, quali le rettifiche da adottare sul titolo quinto della nostra Costituzione , per intenderci sulle competenze e sull’ autonomia degli enti locali, sul drastico abbattimento dei costi della politica con l’ abolizione delle tanto apparentemente indigeste province, riduzione delle indennita’ devolute a consiglieri regionali, finiti piu’ che mai nell’ occhio del ciclone per gli ultimi scandali emersi, oltre a quelli già conosciuti, sostituzione del Senato con la Camera delle autonomie, per un risparmio complessivo di circa un miliardo d’euro e con il relativo superamento del bicameralismo perfetto ed a conclusione di tutto elaborazione di una riforma elettorale , attraverso la quale si delinei un bipolarismo solido e stabile. Tutte le parti, al termine dell’ incontro durato più di due ore sono uscite soddisfatte con un forte concetto di assoluta sintonia, che potrà sortire in un futuro prossimo risultati concreti e positivi alla nazione; commenti pregni di soddisfazione vengono pure dal governo con il premier Letta, che si dichiara ottimista per il futuro del suo esecutivo. Insomma, ora, si attendono novità incoraggianti di cui tanto, tutti hanno bisogno, e che non dovranno assolutamente tardare.